meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Ven, 27/01/2023 - 23:50

data-top

sabato 28 gennaio 2023 | ore 00:43

'Giovedì culturali'

Ci sono una bicicletta, un bacio Perugina, un Campari soda, un design usa e getta e lo sci, inteso come disciplina sportiva e non solo come attrezzo. E c'è un filo che unisce tutti questi elementi in apparenza slegati l'uno dall'altro. O almeno questa è la convinzione che ha indotto il Comune di San Giorgio su Legnano a riunirli in uno stesso ambito per proporre i 'Giovedì culturali'.
San Giorgio su Legnano - Municipio (Foto internet)

Ci sono una bicicletta, un bacio Perugina, un Campari soda, un design usa e getta e lo sci, inteso come disciplina sportiva e non solo come attrezzo. E c'è un filo che unisce tutti questi elementi in apparenza slegati l'uno dall'altro. O almeno questa è la convinzione che ha indotto il Comune di San Giorgio su Legnano a riunirli in uno stesso ambito per proporre i 'Giovedì culturali'. Le serate, tenute da Laura Agnoletto Baj nella sala consiliare Giacomo Bassi, stanno facendo registrare un discreto afflusso. Giovedì 1 dicembre, con inizio alle 21 come tutti gli altri appuntamenti, si parlerà del Campari Soda e del suo simbolo per eccellenza, una bottiglia a forma di cono. Quasi un passaggio di testimone all'incontro successivo che verterà sul design, inteso però come usa e getta e definito nel titolo 'Una trappola da cui scappare'. Tutto nella consapevolezza che quanto è design risente certamente della moda di un contesto storico e sociale ma si sottrae, per la sua valenza estetica, allo scorrere del tempo divenendo cesello definitivo di un'epoca. Il 2 febbraio 2023 si parlerà di sci concepito come 'Mezzo di trasporto eroico divenuto nel tempo luna park della montagna'. Serate per riflettere su simboli che rimandano però alla narrazione di un mondo ruotante intorno a essi. Tra storia, loisir, costume.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento