meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 15°
Dom, 26/05/2024 - 07:50

data-top

domenica 26 maggio 2024 | ore 08:23

Santa Gianna fino in Cina

La Comunità pastorale di Magenta ha ricevuto una delegazione cinese che sta lavorando per fare conoscere la santa protettrice della famiglia anche nella Diocesi di Hong Kong.
Magenta / Mesero - Santa Gianna fino in Cina

Continua a diffondersi nel mondo il culto di Santa Gianna Beretta Molla che in vita è stata moglie, madre e medico esemplare al servizio del prossimo e in particolare delle persone più fragili. A Magenta, nei giorni scorsi, è giunto dalla Cina padre Filippo Shi, sacerdote cinese della Compagnia di Gesù (come Papa Francesco), accompagnato da suor Bernadette e da Lucia Ping, studentessa universitaria che sta realizzando una tesi sul valore della vita e ha basato parte del suo studio sulla figura di Santa Gianna. È loro intenzione fare conoscere e diffondere il culto di Santa Gianna nella Diocesi di Hong Kong.

Don Filippo ha celebrato una funzione nella cappella della Santa a Mesero e ha approfittato per soggiornare qualche giorno nel territorio della Comunità Pastorale di Magenta per conoscere meglio la vita e la storia della Santa.

"Il prossimo 15 maggio si aprirà ufficialmente l’Anno Centenario della nascita di Santa Gianna Beretta Molla (4 ottobre 1922) - ricorda don Giuseppe Marinoni, parroco di Magenta – Intanto, il suo culto continua a diffondersi in tutto il mondo, dall’America alla Cina. È un buon segno perché dimostra come ovunque ci sia un forte bisogno di avere 'modelli di vita positivi' da seguire, in un contesto generale spesso segnato da guerre, ingiustizie e violenza. Il bene trionfa sempre".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento