meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 12°
Mar, 16/04/2024 - 00:50

data-top

martedì 16 aprile 2024 | ore 01:19

Una vetrata per il dottor Calloni

Una vetrata nella chiesa di San Rocco a Vanzaghello in ricordo del dottor Luciano Calloni. Pronti i primi bozzetti.
Vanzaghello - Una vetrata nel ricordo del dottor Calloni

Una vetrata nella chiesa di San Rocco a Vanzaghello in ricordo del dottor Luciano Calloni. Pronti i primi bozzetti. "In bianco e nero sono stati consegnati anche alla famiglia - scrivono su 'Il Mantice', l'informatore parrocchiale, nel riportare una breve spiegazione della relazione del progettista - Più nello specifico, poi, la composizione è studiata per creare un dialogo tra i pezzi che compongono l’intera vetrata: i due vetri di destra e di sinistra e il vetro del lunotto superiore. Tutto è messo in relazione dalle delicate volute di rose che accompagnano la figura della Santissima Vergine Ausiliatrice convergenti nei rami di palme (tradizionali simboli del martirio) della vetrata di destra, che vede invece protagonisti i santi medici Cosma e Damiano i quali reggono fra le mani gli stessi simboli della medicina. Gli stessi motivi floreali, ispirati alla bellezza della Creazione, si intrecciano nella parte superiore ove domina il tradizionale simbolo del Santissimo nome di Maria". Lo sguardo di ogni personaggio, poi, guida l'osservatore in un percorso di contemplazione e preghiera che culmina sul bambino Gesù, Dio, fulcro della vita cristiana. "Nella parte sottostante vi è raffigurato un antico scorcio di paese dove è ben riconoscibile la chiesa parrocchiale di Vanzaghello, nella cui rustica via si intravede la figura elegante e solitaria di un uomo che alla medicina e alla cura dei malati ha dedicato tutta la sua vita in un costante sacrificio a Dio (che vuole rappresentare il dottor Calloni) così come gli stessi rami di palma che vengono simbolicamente offerti dai santi medici alla Santissima Vergine e a suo figlio - continuano - La vetrata è studiata per essere realizzata da esperti artisti della lavorazione del vetro con tecniche tradizionali e molto antiche che prevedono l’utilizzo della tradizionale grisaglia, un impasto di polveri che diluite permettono la pittura del vetro. Segue la tradizionale cottura di ogni singola figura in apposite fornaci e il seguente fissaggio su binari piombati. Su questo tipo di vetrate, che vivono di luce, può essere anche previsto l’inserimento di materiali preziosi, come oro o addirittura cristalli e pietre preziose". Tutti coloro che volessero liberamente continuare a contribuire alla realizzazione della vetrata (non è stata stabilita alcuna cifra, ciascuno può dare quanto desidera), possono dare la loro offerta presso la segreteria parrocchiale nei consueti orari di apertura: martedì e venerdì dalle 9 alle 12.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento