meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 17°
Mer, 05/10/2022 - 03:20

data-top

mercoledì 05 ottobre 2022 | ore 04:25

"Cercasi... cani da guardia"

Soprattutto rottweiler e pastori tedeschi: cresciuta tra i cittadini la richiesta dei cosiddetti cani da guardia. Ne abbiamo parlato con il veterinario Angelo Anselmi.
Territorio - Il dottor Angelo Anselmi

"Cercasi cani da guardia": no, non è né un appello, né tantomeno una frase fatta, ma quanto sta accadendo ormai da qualche tempo a questa parte. Già, perché da mesi è cresciuta la richiesta, appunto, dei cosiddetti 'amici a quattro zampe', in particolar modo di quelli di grossa taglia.

"Diciamo che questo aumento si è cominciato a vedere durante il lockdown per l'emergenza Covid - commenta il dottor Angelo Anselmi, veterinario a Castano e allevatore - Più precisamente, nel periodo specifico le Territorio - 'Attenti al cane' razze coinvolte erano quasi tutte, mentre, poi, le attenzioni si sono concentrate proprio sui cani da difesa".

In particolar modo, i più cercati sono, ad esempio, i rottweiler oppure i pastori tedeschi. "Soprattutto i primi, almeno tra i miei clienti, poiché, benché se ne dica, se ben allevato è equilibrato e in parallelo ha delle potenzialità da guardia notevoli - spiega - Un'impennata di richieste, molto probabilmente, dovuta all'insicurezza (reale o ipotetica, non si può sapere) che il cittadino ha nella vita quotidiana. E' evidente che la gente ha paura e, specialmente, chi vive in una villetta con anche magari un giardino, avere un animale di questo tipo serve a farla sentire più tranquilla. Tenete conto, infatti, che la maggioranza delle persone che chiedono simili razze sono i padri di famiglia".

ROTTWEILER E PASTORI TEDESCHI: "CERCASI CANI DA GUARDIA"

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento