meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Ven, 21/01/2022 - 17:50

data-top

venerdì 21 gennaio 2022 | ore 17:40

'Magenta Svolta Insieme'

Verso le elezioni 2020: il Parito Democratico di Magenta lancia un progetto per la scrittura di un programma condiviso: ‘Magenta Svolta Insieme - Cantiere per il futuro’.
Magenta / Politica - Il segretario del PD, Luca Rondena

Mancano ancora diversi mesi alle prossime elezioni amministrative (con l’incertezza rispetto a date precise, visto il perdurare dell’emergenza pandemica), ma a Magenta le forze politiche di opposizione sono già in clima di campagna elettorale. Anche la sezione magentina del Parito Democratico lancia un ambizioso progetto per la scrittura di un programma elettorale condiviso: ‘Magenta Svolta Insieme - Cantiere per il futuro’. “Abbiamo pensato di rompere gli indugi e lanciare il percorso che ci porterá alle elezioni del prossimo anno con una scelta partecipativa: l’obiettivo della piattaforma è quella di partire dai temi e dalle esigenze della città per coinvolgere cittadini, associazioni, movimenti, comitati e riuscire a costruire insieme una proposta programmatica concreta” ci racconta Luca Rondena, segretario della sezione PD di Magenta. La discussione è suddivisa in quattro tavoli tematici: Magenta Prossima (per una città vicina ai bisogni della persona), Magenta Sostenibile, Magenta Viva (che crei opportunità per tutti), Magenta Futura (dedicato ai giovani). “Stiamo organizzando incontri nelle varie zone della città. Abbiamo lanciato un vero e proprio appello alla città al fine di incontrarci, senza pregiudizi e preconcetti, per discutere le proposte e le esigenze di tutti, non solo quelle che arrivano direttamente dal PD. In tanti hanno condiviso e apprezzato la volontà di dialogo che sia più ampio delle parti, un dialogo finalizzato al bene della città”. Tra i temi più cari alla forza politica, c’è sicuramente la sanità e i problemi legati alla mancanza di medici di base e assistenza territoriale: “Indubbiamente la Regione ha un ruolo principe, ma crediamo sia importante che Comune ed enti locali si facciano promotori di nuove opportunità, attivando ad esempio un sistema di incentivi per garantire servizi vicini al cittadino. Un terzo circa dell’attuale popolazione magentina è over 60, dobbiamo pensare a loro in prospettiva”. La più grave mancanza dell’attuale amministrazione? “Un sostanziale immobilismo e la mancanza di dialogo, che hanno bloccato tante opportunità a Magenta, non ultimo lo sviluppo urbanistico e le aree dismesse. Non c’è stato dialogo con i cittadini e le parti sociali, qualcosa che in una comunità non può funzionare perché l’amministrazione rappresenta la città!”. E per quanto riguarda il vostro candidato sindaco? “Partiamo dai temi e non dalla persona e insieme a chi vorrà partecipare alla discussione creeremo una candidatura condivisa”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento