meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Mer, 19/01/2022 - 18:50

data-top

mercoledì 19 gennaio 2022 | ore 18:56

Minidiscarica a 'cielo aperto'

C'è di tutto o quasi. Ma non è un bazaar che sia in grado di soddisfare i desideri degli acquirenti. E' invece una sorta di minidiscarica a cielo aperto che sorge laddove, invece, i prati dovrebbero essere immacolati. Legnano, zona via Podgora.
Legnano - Rifiuti abbandonati

C'è di tutto o quasi. Ma non è un bazaar che sia in grado di soddisfare i desideri degli acquirenti. E' invece una sorta di minidiscarica a cielo aperto che sorge laddove, invece, i prati dovrebbero essere immacolati. Legnano, zona via Podgora. Convivono "armoniosamente" tra loro un sacco della spazzatura, alcuni tubi e un paio di gomme. A poca distanza dalle abitazioni e a una manciata di metri dalla sede dell'Istituto nazionale della previdenza sociale. E, di fianco alla discarica improvvisata, anche alcuni sacchetti lasciati ai margini del contenitore dei vestiti. Insomma, non proprio la quintessenza della civiltà. E, peraltro, non è la prima volta che in quella zona qualcuno ignaro di dove si trovino le vere piattaforme per la raccolta differenziata (ma informarsi è un attimo, soprattutto con i mezzi offerti dall'attuale tecnologia) o troppo pigro per raggiungerne una decide di creare un nuovo punto di raccolta dei rifiuti in netto contrasto con il concetto di salvaguardia dell'ambiente. Fototrappole? Segnalazioni? Certo, tutto può fare al caso per cercare, se non proprio di ridurre a zero, almeno di arginare una simile abitudine antiecologica. Ma più di tutto può evidentemente il senso civico che impone di ricoverare i rifiuti di una pur legittima lavorazione laddove vi siano i luoghi deputati. Ed è davvero questione di pochissimo.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento