meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante
Mer, 19/01/2022 - 17:50

data-top

mercoledì 19 gennaio 2022 | ore 17:13

Il ricordo di don Roberto Malgesini

Domenica 14 novembre, presso la Sala della Comunità di Cuggiono, si è tenuto un importante momento di incontro con alcuni amici e stretti collaboratori di don Roberto Malgesini, ucciso il 15 settembre scorso per mano di uno dei tanti che aveva aiutato.
Cuggiono - Don Malgesini: incontro in Sala della Comunità

Domenica 14 novembre, presso la Sala della Comunità di Cuggiono, si è tenuto un importante momento di incontro con alcuni amici e stretti collaboratori di don Roberto Malgesini, ucciso il 15 settembre scorso per mano di uno dei tanti che aveva aiutato. Una vita spesa per gli altri, per gli ultimi, per gli emarginati. Una vita in cui si è donato senza riserve. Classe 1969, il sacerdote delle parrocchie di San Rocco e di San Bartolomeo apostolo di Como, dal 2008 dà inizio ad un servizio di accoglienza degli ultimi, nel centro di Como. Le parole di chi ha condiviso con lui un pezzo di strada sono toccanti, e fanno capire il profondo amore che don Roberto nutriva per Dio e per gli altri. Una vita vissuta nel segno della fede, cardine della sua missione di aiuto al prossimo. “...Lui mi avrebbe detto di perdonare quell’uomo che lo aveva ucciso. Mi avrebbe detto di volergli ancora più bene.”. “Se un uomo fa tre buone azioni, ha il paradiso garantito. Il suo sacrificio ha fatto sì che molti capissero tante cose. I suoi insegnamenti stanno continuando. I frutti ci sono.” “Oggi in carcere c’è chi ancora cerca il suo sorriso... perchè quando don Roberto entrava, portava la luce”. Sono solo alcune delle tante testimonianze condivise durante l’incontro di domenica. Con la sua vita semplice e umile, vissuta interamente nella preghiera, ha lasciato un’eredità importante: “martire e testimone della carità”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento