meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 22°
Dom, 15/05/2022 - 23:50

data-top

domenica 22 maggio 2022 | ore 21:33

"Si è voluto far perdere la Lega"

Definisce il suo essere stato sindaco "Un grandissimo onore". L'indomani della tornata elettorale che non gli ha concesso di esercitare il suo secondo mandato, l'ex primo cittadino di Nerviano Massimo Cozzi analizza la sconfitta con pacatezza pur se con una punta di amarezza.
Nerviano / Politica - Massimo Cozzi

Definisce il suo essere stato sindaco "Un grandissimo onore". L'indomani della tornata elettorale che non gli ha concesso di esercitare il suo secondo mandato, l'ex primo cittadino di Nerviano Massimo Cozzi analizza la sconfitta con pacatezza pur se con una punta di amarezza. "In politica si vince e si perde - scrive - questa volta si è perso ed è giusto ammetterlo, per me è stato un grandissimo onore essere stato il sindaco dei nervianesi e ho cercato di farlo nel migliore dei modi con il massimo impegno e serietà dedicando tutto me stesso al paese". Dalle parole di ringraziamento a quelle di delusione il passo è breve: "Purtroppo - prosegue - la coerenza non sempre paga, ma andrò avanti a testa alta per il bene di Nerviano". E, sull'esito del ballottaggio, si è fatto un'idea precisa: "Rispetto al primo turno - dice - sono andati a votare 904 nervianesi in meno; sempre rispetto al primo turno ho preso 87 voti in più mentre la rivale ne ha presi 1137 in più, gli elettori degli altri due candidati PD e FdI che sono andati a votare non hanno sicuramente scelto il sottoscritto". Un discorso che gli apre la strada per un'amara conclusione: "Si è voluto far perdere la Lega e, di conseguenza, il suo candidato".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento