meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 19°
Lun, 27/09/2021 - 11:20

data-top

lunedì 27 settembre 2021 | ore 11:51

Pizze per regalare un sorriso

La solidarietà dietro al forno. L'iniziativa per aiutare la giovane Jessica, in stato vegetativo da un anno dopo un aneurisma. Un euro donato per ogni pizza venduta. Diverse le pizzerie che hanno aderito, tra cui anche 'Danny's Pizzeria-Bar' di Malvaglio.
Malvaglio - Danny durante la preparazione di una pizza

La solidarietà dietro al forno. L'aiuto fatto di gesti semplici e che per lui sono la quotidianità, ma che per chi li riceve sono, invece, davvero fondamentali. E non è la prima volta, perché quando c'è stato da scendere in campo per dare il suo contributo e una mano, ecco che Danny Giuseppe Canzano, titolare di 'Danny's Pizzeria-Bar' di Malvaglio, ha subito risposto presente. Lo ha fatto in passato, insomma, e così è stato anche adesso. Un euro, per ogni pizza venduta, devoluto per sostenere la riabilitazione di Jessica: questa, infatti, le bellissima iniziativa che ha visto protagonista, sabato scorso, il locale del nostro territorio, assieme a tante altre identiche realtà di tutta Italia. "La proposta è partita da 'Pizzaioli Uniti si Vince', pagina Facebook creata dal pizzaiolo Fabio Sociani, con l'intento di provare a fare qualcosa per chi ha bisogno, non nell'ambito della pizza, però, bensì tra le associazioni o, appunto, tra le persone in difficoltà". Da qui, allora, una serie di progetti, tra cui, appunto, quello dell'altro giorno a favore della 28enne, nata a Legnano e dal 1 giugno del 2020, purtroppo, costretta in stato vegetativo a causa di un aneurisma. "Jessica ha lottato con tutte le sue forze per vivere, prima all’ospedale Niguarda subendo 3 interventi e uscendo dal coma, quindi facendo riabilitazione alla fondazione Don Gnocchi di Milano e attualmente continuando la sua battaglia all’Istituto Quarenghi di San Pellegrino Terme, dove la situazione si è evoluta in uno stato di minima coscienza e dove a breve scadrà il suo percorso riabilitativo - scrive la mamma in una lettera - Io vivo giorno per giorno l’evolversi della situazione, qui accanto a lei all’interno della sua stanza, dove mi vede, mi sente, comprende le mie parole anche se al momento comunica solo con un cenno della mano per rispondere semplicemente con un si o un no. Chi la conosce sa che è una guerriera; una ragazza dolce e determinata, molto indipendente e sempre pronta a difendere i più deboli, altruista e coraggiosa, però questa battaglia è troppo difficile anche per lei, perché c’è ancora tanta strada da fare, tra terapie continue a livello fisico e cerebrale, per far sì che prenda coscienza completamente e possa vivere una vita dignitosa nonostante l’invalidità permanente che purtroppo quell’aneurisma ha causato". Ecco, pertanto, proprio questa raccolta fondi che ha visto in prima linea anche le diverse pizzerie e che servirà per affrontare le numerose spese riabilitative di cui la giovane necessiterà non appena scadrà il percorso a carico del servizio sanitario nazionale. "Bsognerà organizzare la nostra casa per accoglierla al meglio, con il supporto di medici, psicologi, attrezzature, terapisti e visite in strutture o se necessario per portarla in Austria dove una clinica specializzata di Innsbruck, purtroppo costosissima, ha già trattato casi come quello di mia figlia - conclude la mamma - Pure un piccolo contributo e la massima condivisione sui social (e non solo), alla fine, per noi possono fare tanto. Vorremmo rivedere quel sorriso e aiutare Jessica nella sua battaglia più difficile. Grazie". Per dare il proprio contributo, il riferimento è l'Iban di Jessica Di Ciommo IT84R0306950600100000005007 - Causale: Donazione.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento