meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 19°
Lun, 27/09/2021 - 12:20

data-top

lunedì 27 settembre 2021 | ore 13:00

Sorpresa 'nerazzurra' per il don

'Speciale' regalo per il parroco di Magenta, don Giuseppe, guarito dal Covid. Dalla sua ex Gorla Maggiore, infatti, ecco un pallone dell'Inter con gli autografi dei giocatori.
Magenta - Don Giuseppe con il pallone dell'Inter autografato (Foto internet)

Il Covid che lo colpisce, il ricovero in ospedale, la guarigione e, poi, quello 'speciale' regalo. Ed essendo tifoso dell'Inter, beh... non poteva che essere a tinte 'nerazzurre'. "Voglio ringraziare l'amico ed ex parrocchiano Omar Lampaca per la bellissima sorpresa - commenta don Giuseppe Marinoni , oggi prevosto di Magenta". Già, perché è stato proprio lui, a nome anche dell'intera comunità di Gorla Maggiore, dove il sacerdote ha svolto la sua missione come parroco e decano della Valle Olona, prima del trasferimento, appunto, nel Magentino, a portargli il particolare dono. "Un bellissimo pallone con gli autografi dei giocatori campioni d'Italia in carica - prosegue - Davvero un omaggio che mi ha regalato tanta gioia ed una grande emozione. Non so come dirgli nuovamente grazie; nel mio cuore c'è sempre il ricordo di quella realtà e delle persone che, negli anni che sono stato là, ho avuto modo di incontrare". Un affetto forte, insomma, tra il don e i suoi fedeli di allora; e un attaccamento che, ogni giorno e seppur a distanza, continua a rimanere vivo e importante. "Il legame e l'unione sono fondamentali e aiutano a crescere e costruire il presente ed il futuro - conclude - Con il calcio e lo sport, poi, sono sempre entrato in sintonia con molte persone e non c’è mai stato bisogno di parlare di fede".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento