meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 11°
Lun, 03/05/2021 - 06:50

data-top

domenica 09 maggio 2021 | ore 03:53

Odori in via Pisacane

Vi è un'azienda che esercita quotidianamente il suo lavoro che passa anche per la necessità di emissioni. E vi sono degli abitanti intorno a essa che, con queste emissioni, hanno un rapporto molto problematico.
odore.jpg

Vi è un'azienda che esercita quotidianamente il suo lavoro che passa anche per la necessità di emissioni. E vi sono degli abitanti intorno a essa che, con queste emissioni, hanno un rapporto molto problematico. Tanto da avere spiegato che, se per caso, in questa stagione sempre più volta al caldo, desiderassero aprire le finestre non potrebbero farlo perchè si imbatterebbero in odori insopportabili. Legnano, via Pisacane. Vi sono due esigenze da fare convivere il più possibile armoniosamente. Produttiva l'una, di vivibilità e tranquillità l'altra. Come si può fare in modo che le due rette si intersechino? Gianluigi Grillo, capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio comunale, ha portato la questione all'attenzione di Palazzo Malinverni. "Il problema - ha spiegato - mi è stato segnalato da diversi cittadini della zona, ci sono odori che entrano nelle case e risultano davvero difficili da sopportare, chiedono pertanto, come chiedo io, che la situazione sia verificata costantemente". Qualche controllo, in questo senso, è già entrato in campo e lo evidenzia l'assessore alla città bella e funzionale Marco Bianchi: "L'8 febbraio scorso - ha spiegato - è stato compiuto un sopralluogo da Polizia locale e ufficio ambiente che hanno parlato con il legale rappresentante, non sono state rilevate emissioni fuori dalla norma; una relazione tecnica ha evidenziato successivamente che tali emissioni sono sotto controllo". Il Comune, però, si è rivolto all'Arpa chiedendo "Di poter verificare l'attendibilità della relazione".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento