meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 24°
Dom, 13/06/2021 - 23:50

data-top

martedì 15 giugno 2021 | ore 00:11

'Giallo'... Milano

Lombardia in 'zona gialla': un giro per le vie di Milano, parlando con la gente. "Finalmente" è la parola che ripetono, tenendo, però, la massima attenzione a regole e misure di sicurezza.
Inchieste - Milano in 'zona gialla'

Clienti di nuovo ai tavoli di bar e ristoranti, serrande alzate e la gente che, un po' alla volta, torna nelle strade e nelle piazze. Ma se da una parte la parola che tutti o quasi in coro ripetono è "finalmente", dall'altra, però, c'è anche la consapevolezza che serve ed è fondamentale continuare a tenere comportamenti corretti, rispettando le regole che, ormai da un anno, ci stanno ripetendo. Milano, e più in generale la Lombardia, insomma, provano a ripartire e lo fanno da quel colore (il giallo) che è un primo e significativo tassello verso la normalità dopo settimane e settimane di chiusure, limitazioni e restrizioni per l'emergenza Covid-19. "Certo c'è la possibilità di girare più liberamente - afferma un ragazzo - però, a dire il vero, non è cambiato molto rispetto ai giorni precedenti". "Non vedevamo l'ora - prosegue una signora - Si possono fare alcune cose (quali, ad esempio, visitare un museo oppure sedersi in un locale) che prima non erano consentite". "Devo ammettere che non mi aspettavo il passaggio in 'zona gialla' - ribadisce un signore - Spero, adesso, che la gente non lo veda come un 'liberi tutti', ma vada avanti a seguire con attenzione le misure di sicurezza, per evitare tra qualche tempo di tornare arancioni, se non addirittura rossi". L'importanza di mascherine e distanziamento, alla fine, è quello che ci tengono a sottolineare le diverse persone incontrate. "Siamo contenti, ovvio, della ripartenza, perché era necessaria, in modo particolare, per le attività commerciali - spiega un altro cittadino - ma, contemporaneamente, non dobbiamo dimenticarci che il virus è ancora presente". "Non ho visto fino ad ora un aumento del traffico - dice un intervistato - La differenza è più per quanto riguarda i ristoratori, che hanno potuto far tornare ai tavoli la loro clientela". "Aspettavamo questo momento da tanto - conclude un giovane - Ora, certo, è fondamentale che ognuno continui a rispettare le regole, per la sicurezza personale e degli altri. Stiamo attenti, per non tornare indietro". (Foto e video Eliuz Photography)

LA GENTE E LA LOMBARDIA IN 'ZONA GIALLA'

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento