meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Sab, 23/01/2021 - 16:50

data-top

sabato 23 gennaio 2021 | ore 17:48

Busto Garolfo: 33 positivi in Rsa

Casa di riposo 'San Remigio' di Busto Garolfo: sono 33, ad oggi, gli ospiti positivi al Covid-19, con anche, purtroppo, un decesso. Il messaggio del sindaco Susanna Biondi.
Busto Garolfo - Rsa 'San Remigio' (Foto internet)

Preservata durante la prima ondata, purtroppo, però, in questa seconda il virus è riuscito ad entrare nella Rsa 'San Remigio' di Busto Garolfo. "Ci sono, infatti, 33 nostri concittadini risultati positivi all'interno della struttura, anche con un decesso - ha scritto il sindaco Susanna Biondi - Naturalmente i parenti sono stati avvisati e informati sulla situazione dei loro cari. Per due di loro le condizioni appaiono più severe e sono tenuti sotto stretto controllo medico, gli altri al momento non presentano sintomi preoccupanti, ma, vista l'età, la situazione non si può ancora ritenere stabilizzata. Eppure, come illustratomi dalla direzione, da tempo le visite dei parenti erano state bloccate e si sono effettuati continui esami. Il precedente ciclo di tamponi su tutti gli ospiti e gli operatori era stato fatto solo due settimane prima e tutti erano risultati negativi. Sono sempre utilizzati tutti i dispositivi di protezione individuale e rispettate tutte le procedure. La struttura ha isolato gli ospiti, sta integrando l'organico per sopperire alle assenze del personale ed è già stato programmato un nuovo ciclo di tamponi per la prossima settimana. La direzione mantiene il contatto con i parenti e ha programmato per quanto possibile anche periodiche videochiamate con gli ospiti. Purtroppo, pur con tutto l'impegno, il virus, questa volta ancora più aggressivo, sembra inarrestabile ed è presente in particolare nella nostra zona".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento