meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 30°
Lun, 17/06/2019 - 18:50

data-top

lunedì 17 giugno 2019 | ore 19:42

Prevenire la stenosi carotidea e l'ictus

Alle scuole di via Acerbi controlli ed esami con medici specializzati
Castano Primo - Controlli medici

La salute prima di tutto. A Castano Primo c’è la ‘Campagna di prevenzione stenosi carotidea ed ictus’. Un progetto importante che si è potuto realizzare grazie all’assessorato alla Sanità ed alla collaborazione con il dottor Piermarco Locati, responsabile U.O. Chirurgia Vascolare Azienda Ospedaliera di Legnano - Ospedale Civile Legnano e con l’associazione Adiva Onlus, oltre all’Asl Milano. Rivolta alle persone residenti nella città del nostro territorio, di età compresa tra i 50 ed i 70 anni, l’iniziativa permette alla popolazione di sottoporsi a ecodoppler carotideo gratuito presso le scuole di via Acerbi con medici specializzati, così da poter tenere sotto controllo la propria situazione di salute, intervenendo tempestivamente in caso di problemi e necessità. “In qualità di assessore alla Sanità - spiega Franco Gaiara - sono molto soddisfatto della risposta da parte della cittadinanza. Da quando abbiamo iniziato nel mese di giugno sono stati davvero numerosi i castanesi che continuano a contattare i nostri uffici per prenotarsi. Un progetto di grande rilevanza che guarda alla salute dei singoli cittadini e, in modo particolare, di quei soggetti a rischio. Voglio, infine, ringraziare il professor Locati ed i medici che hanno dato la loro disponibilità affinché il progetto diventasse realtà, oltre a chi sta collaborando durante l’attività”. Per poter effettuare una visita è necessario, come detto, prenotarsi presso lo Sportello Cittadino (al numero 0331/888038), dove si potranno avere tutte le principali informazioni in merito a giorni ed orari ed indicazioni precise sul servizio. Da segnalare, infine, come nell’attività è entrata anche la locale associazione nazionale Carabinieri in congedo presente, nei giorni dei controlli, all’ingresso dell’istituto castanese per accogliere ed indirizzare i pazienti verso i locali dove vengono effettuate le visite, rispondendo anche alle eventuali domande della popolazione.