meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante -5°
Mar, 19/01/2021 - 03:50

data-top

martedì 19 gennaio 2021 | ore 04:15

Fratelli di... 'giallo'

Il libro giallo ‘Delitto valtellino’, scritto da due fratelli, Valentina e Andrea Parmigiani, giovani autori esordienti di Magenta. Un testo che cattura l'attenzione.
Magenta - Andrea e Valentina

Delitto, mistero, emozioni e sentimenti, colpi di scena, un colpevole designato, una veggente dal passato misterioso, un tenace ispettore di polizia e un maresciallo dei carabinieri prossimo alla pensione ricco di umanità: questi sono solo alcuni degli ingredienti del giallo ‘Delitto valtellino’, scritto da due fratelli, Valentina e Andrea Parmigiani, giovani autori esordienti di Magenta. L’Editore è Macchione, una piccola Casa editrice di Varese, non a pagamento, con la passione per la montagna. In queste prime settimane il libro ha già incontrato il favore del pubblico e della critica con oltre mille libri venduti e diverse interviste, tra cui una su Espansione Tv. Molti sono i luoghi del giallo: Milano, la grande città, le pittoresche torri di Fontanedo (Colico) e la Valtellina. La maggior parte della narrazione è ambientata a Lanzada, paese in cui è stato commesso l’omicidio e si svolgono le indagini, ma si parla anche dei carabinieri di Chiesa in Valmalenco e della procura di Sondrio. È un giallo lombardo a tema alpino, in cui gli splendidi paesaggi montani ricoprono un ruolo fondamentale nella narrazione, contribuendo ad arricchire la vicenda regalandole profondità e realismo. “Abbiamo ambientato l’opera nei luoghi cari alla nostra infanzia – affermano i due autori – Raccontiamo una storia che, a noi per primi, sarebbe piaciuto leggere”. Il delitto si è consumato in un luogo isolato, tra i boschi, in una notte di mezza estate. Le indagini si concluderanno in pieno inverno. La maggior parte delle librerie delle provincie di Milano, Lecco, Como e Sondrio, oltre ad acquistare numerose copie, aveva già fissato degli eventi che, probabilmente, causa covid, si terranno online. Anche biblioteche e comuni si erano dimostrati interessati per presentazioni e manifestazioni, ma la pandemia ha bloccato tutto. Progetti per il futuro? “Siamo felicissimi: finalmente il nostro libro è stato pubblicato, ma siamo pieni d’entusiasmo e ci piacerebbe continuare – rispondono – scrivere il seguito o magari un altro giallo. Abbiamo diversi manoscritti nel cassetto, non solo thriller o noir. Adesso siamo impegnati nella promozione del libro, ma il tempo per scrivere lo troviamo sempre”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento