meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia
Dom, 04/12/2022 - 04:50

data-top

domenica 04 dicembre 2022 | ore 05:12

AICIT per il 'Fornaroli'

Un ecografo di ultima generazione per la Radiologia e i resettori per l’Urologia. Sono le due ultime apparecchiature donate da AICIT all’ospedale Fornaroli di Magenta.
Magenta / Salute - AICIT: donazione al 'Fornaroli'

Un ecografo di ultima generazione per la Radiologia e i resettori per l’Urologia. Sono le due ultime apparecchiature donate da AICIT all’ospedale Fornaroli di Magenta. I volontari hanno incontrato la dottoressa Rosa Maria Ferrara, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Radiologia che ha ringraziato AICIT per il prezioso dono. L’apparecchiatura donata alla Radiologia è un MyLab XPro80, un ecografo che, oltre alle normali sonde per la valutazione di addome, del vascolare, del periferico del muscolo scheletrico, ha la possibilità di essere attaccata a guide particolari che consentono di effettuare sia biopsie profonde, come la prostata, che quelle superficiali.

“Sarà fondamentale per effettuare biopsie profonde e per la diagnosi di tumori – ha spiegato la dottoressa Ferrara – È un’apparecchiatura importante. Ad oggi è stata utilizzata solo per le ecografie normali, ma con l’inaugurazione del nuovo polo, con una sala angiografica che consentirà di unire le due metodiche, si potranno fare anche interventi combinati”.

Il dottor Alberto Tagliabue, direttore facente funzioni dell’Urologia del Fornaroli, ha illustrato l’importanza dei resettori per la chirurgia endoscopica vescicale che verranno utilizzati per asportare neoplasie vescicali e adenomi prostatici. Tecniche sempre meno invasive che permettono di passare attraverso l’uretra per togliere i tumori della vescica o per togliere quella parte della prostata che con l’età aumenta di dimensioni dando problemi ostruttivi agli uomini. “Si tratta di resettori bipolari - ha spiegato il dottor Tagliabue – un deciso avanzamento rispetto a quelli che si utilizzavano in precedenza. Sono apparecchiature deteriorabili che necessitano non solo di costante manutenzione, ma anche di una sostituzione perché la loro vita non è lunga”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento