meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mer, 28/10/2020 - 08:50

data-top

mercoledì 28 ottobre 2020 | ore 09:50

La mostra... su come sarebbe Magenta

L’iniziativa vuole attrarre l’attenzione su quanto la città di Magenta potrebbe cambiare, se si prestasse maggiore attenzione al tema del decoro urbano.
Magenta - Abito. Dunque indosso. un momento della mostra

Sarà possibile visitare fino a domenica 4 ottobre, tutti i giorni dalle 10 alle 20, ‘Abito. Dunque indosso’, la mostra fotografica di Progetto Magenta allestita presso la Galleria dei Portici, tra Piazza Liberazione e Piazza Camillo Formenti. L’iniziativa vuole attrarre l’attenzione su quanto la città di Magenta potrebbe cambiare, se si prestasse maggiore attenzione al tema del decoro urbano. Facendo ognuno la propria parte - di cittadini, di amministratori, di visitatori. Nell’esposizione, Magenta è raccontata con gli occhi di due artisti d’eccezione, Lucrezia Cantarello e Carlo Milani. La prima, 26 anni, magentina d’adozione, predilige lo stile del reportage. Nei suoi scatti, il degrado e l’incuria fanno da sfondo e da controcanto al candore e alla spensieratezza di una bambina in abito bianco, che rappresenta la bellezza. Carlo Milani, invece, classe 1977, - che ha esposto a MIA Photo Fair, la fiera più nota della fotografia fineart in Italia, al Miano Photo Festival, al Museo Nazionale della fotografia (la Mole) di Torino, ad Arles e Parigi - gioca con la luce, senza rinunciare allo stile pittorico che connota la sua produzione. In questi giorni, inoltre, l’iniziativa di Progetto Magenta è supportata anche da alcuni appuntamenti culturali sul tema organizzati dall’esercizio commerciale ‘La Memoria del Mondo’: giovedì 1 ottobre alle 21 Giovanni Sesia sarà protagonista di ‘Vi racconto le GRANDI e le NOSTRE BELLEZZE’, mentre sabato 3 ottobre alle 18 si terrà la premiazione del Concorso letterario IL VIANDANTE XVII EDIZIONE a cura dell’Accademia Peregrini.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento