meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 12°
Gio, 01/10/2020 - 02:20

data-top

giovedì 01 ottobre 2020 | ore 02:44

Piedibus? Comune al 'voto'

L'amministrazione del sindaco Pierluca Oldani fà ricorso di nuovo a un 'referendum consultivo' per verificare sia l'esigenza sia la fattibilità delì'iniziativa a supporto dei bambini.
Generica - Piedibus

Promuovere sondaggi tra la popolazione fà parte da tempo del suo "modus operandi". Lo ha fatto di recente per la biblioteca e ora lo ripropone per il servizio di Piedibus. L'amministrazione comunale del sindaco Pierluca Oldani fà ricorso di nuovo a un "referendum consultivo" per verificare sia l'esigenza sia la fattibilità delì'iniziativa a supporto dei bambini delle scuole primarie del paese. "Il presente sondaggio- spiega il comune in una nota- vorrebbe rilevare le abitudini nel percorso casa-scuola e valutare la possibilità di attivazione del Piedibus per gli alunni della scuola primaria". Prima, però, appunto, vi è la necessità di sondare il terreno per capire come sia la temperatura dei desiderata dei bambini e dei loro genitori. Una temperatura che la giunta conta di misurare attraverso le risposte che perverranno a sette domande precise: mezzo utilizzato in prevalenza per l'accompagnamento e la ripresa a scuola dei flgli, identità di chi accompagna (parenti o amici), ragioni della scelta di usare l'auto anziché le proprie gambe per recarsi tra i banchi, grado di interesse verso il Piedibus stesso, verifica dei percorsi ottimali da adottare e della disponibilità di genitori o conoscenti. Un sondaggio ad ampio spettro che servirà al comune per aggiustare il tiro su un'iniziativa in grado di dare benefici sul piano ecologico e anche su quello relazionale con il cementarsi di rapporti di amicizia a suon di chiacchiere lungo il percorso.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento