meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 27°
Mar, 04/08/2020 - 18:50

data-top

martedì 04 agosto 2020 | ore 19:52

"Vigevano-Malpensa fondamentale"

"Il tentativo di bloccare l’iter della Vigevano-Malpensa è inaccettabile. Le soluzioni progettuali ipotizzate da alcuni gruppi delle opposizioni sono stravaganti...".
Territorio - Superstrada (Foto internet)

“Il tentativo di bloccare l’iter della Vigevano-Malpensa è inaccettabile. Le soluzioni progettuali ipotizzate da alcuni gruppi delle opposizioni sono stravaganti e hanno un solo obiettivo: sabotare la realizzazione di un’opera che il territorio attende da tempo. Ancora una volta c’è chi si conferma nemico della Lombardia e del suo sviluppo sostenibile”. Lo ha spiegato l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. “L’avvio della procedura approvativa del progetto definitivo per il primo stralcio – ha proseguito Terzi - risale al 2009. Sono trascorsi 11 anni e, invece, di recuperare i ritardi, non imputabili in alcun modo a Regione, ecco alcuni consiglieri che mettono i bastoni tra le ruote alla superstrada, infrastruttura fondamentale per potenziare l’accessibilità all’aeroporto di Malpensa dal quadrante ovest milanese ed efficientare il sistema viabilistico lombardo anche in vista delle Olimpiadi. A inizio luglio Regione, attraverso una delibera, ha confermato i pareri regionali favorevoli già espressi nel 2009 e nel 2017. Anas era ripartita con la procedura approvativa, e ora ci troviamo a dover fare i conti con questa posizione ideologica da parte della principale forza di governo: è assurdo. Ci auguriamo poi che Regione non venga esclusa da eventuali vertici con Anas e Ministeri: sarebbe uno sgarbo istituzionale ingiustificabile”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento