meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse
Ven, 27/11/2020 - 15:20

data-top

venerdì 27 novembre 2020 | ore 15:37

La Regione per la difesa femminile

Giunta nelle scorse settimane al sindaco di Castano Primo, Giuseppe Pignatiello, una lettera di concessione del patrocinio di Regione Lombardia al corso di difesa femminile.
Castano - Corso di difesa femminile (Foto d'archivio)

Giunta nelle scorse settimane al sindaco di Castano Primo, Giuseppe Pignatiello, una lettera di concessione del patrocinio di Regione Lombardia - Direzione Generale Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità relativa all’iniziativa dal titolo 'Corsi in rosa 2020 - la Polizia locale vicina alle donne' che si svolgerà in città a partire dal 15 settembre. Il corso a cura del Comando Polizia locale in programma per lo scorso febbraio è stato sospeso a causa dell’emergenza Covid-19 ed atteso il gran numero di adesioni già pervenute si è posticipato al mese di settembre, prima lezione di difesa personale femminile fissata per martedì 15. I corsi di Difesa Personale Femminile, Tattiche Difensive ed Antiviolenza che l'Amministrazione di Castano, congiuntamente al comando di Polizia locale, tiene ormai da anni ed offre quale servizio al cittadino avranno anche dei workshop sulla legittima difesa e saranno rivolti alle donne non solo residenti in Castano Primo ma anche dell’hinterland. Non mancherà poi il corso sullo spray O.C. (al peperoncino), che avrà lo scopo anche di avvicinarsi agli studenti delle scuole secondarie superiori al fine di sensibilizzare circa i recenti casi di cronaca. L’attività tecnico professionale sarà svolta, infatti, da un poliziotto locale, esperto del settore e che riveste la qualifica di istruttore del comando castanese, specializzato nella difesa personale, nel tiro e nelle tecniche operative.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento