meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 28°
Dom, 05/07/2020 - 12:20

data-top

domenica 05 luglio 2020 | ore 13:17

Chiaramonte guida il Rotary

Osvaldo Chiaramonte sarà eletto presidente del Rotary Club Magenta nella giornata di lunedì 29 giugno e questo, ci racconta in esclusiva, è per lui motivo di grande orgoglio.
Bernate Ticino - Osvaldo Chiaramonte (Foto d'archivio)

Osvaldo Chiaramonte sarà eletto presidente del Rotary Club Magenta nella giornata di lunedì 29 giugno e questo, ci racconta in esclusiva, è per lui motivo di grande orgoglio. Già Sindaco per 10 anni di Bernate Ticino, dopo aver ricoperto anche le cariche di Consigliere e Assessore, Chiaramonte ha lasciato la carica di primo cittadino alle ultime elezioni comunali del maggio 2019 e, in vista della sua nomina ufficiale a Presidente del Rotary, l’abbiamo intervistato. In una chiacchierata ci racconta la sua storia, un lungo percorso, che gli ha permesso oggi “Di godersi il tempo con la famiglia e di dedicarsi agli altri”. Nasce in Sicilia, si diploma ragioniere e poi decide di preparare la valigia per venire su al nord: “vai e misurati con te stesso”, questa la frase che gli rivolse suo padre il giorno che intraprese il viaggio verso Milano e la sua Università Bocconi. L’università gli dà tanto: prima si laurea in ambito finanziario e poi conosce la sua attuale moglie. Dopo un percorso lavorativo di ampio respiro tra Montedison ed Enimond, quest’ultima coinvolta nel processo 'Mani Pulite' tra il 1993 e il 2000, a 63 anni va in pensione e inizia a pensare al suo paese, Bernate. Si candida alla carica di sindaco e inizia un percorso, che gli permetterà di rappresentare i bernatesi per 10 lunghi anni, dei quali ricorda con maggior piacere “Il contatto diretto con i cittadini”. C’è una cosa, poi, di cui va particolarmente fiero: “Durante i miei mandati abbiamo portato a termine tutte le cose essenziali per un paese: ampliamento del cimitero, gli investimenti sulle scuole e sull’educazione e infine l’impiantistica di illuminazione e di videosorveglianza del paese”. “Ma non sono stato un vero politico, sono stato un amministratore”, ci tiene a precisare. Adesso davanti a lui si staglia la sfida della Presidenza al Rotary di Magenta. “Sarà un periodo difficile, quello che ci aspetta, per la difficoltà ad organizzare attività, ma soprattutto perché sarà un periodo che richiederà un grande impegno del Rotary verso i più deboli e bisognosi”. E se gli si chiede quali sono le sue idee da Presidente, allora non manca di citare i più giovani, che vorrebbe apprendessero i valori del club per promuoverli nel mondo. Si attende, dunque, solo la nomina e Chiaramonte già assicura: “Saremo una squadra”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento