meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 31°
Lun, 06/07/2020 - 17:20

data-top

lunedì 06 luglio 2020 | ore 18:17

La lezione delle giornate Covid

Il Comune di Busto Garolfo ha organizzato per venerdì 26 giugno alle 21 un incontro per provare a riflettere sul senso delle giornate di emergenza Coronavirus e sui significati.
Attualità - Emergenza Coronavirus (Foto internet)

Che abbiano sconvolto la vita di tutti è indubbio. Le giornate trascorse 'ostaggio' del Covid-19, però, qualche lezione e qualche messaggio lo devono pur lasciare. Per fare capire che,per quanto grande possa essere stato il dolore, la porta della speranza resta sempre comunque aperta. 'La lezione delle brutte giornate' è il titolo di un incontro che il Comune di Busto Garolfo ha organizzato per venerdì 26 giugno alle 21 proprio per provare a riflettere sul senso di queste giornate e sui significati che esse hanno trasmesso al di là delle privazioni a cui hanno costretto chi le ha vissute. La serata, spiegano gli organizzatori, si propone di essere "Una riflessione in merito a quali potrebbero essere gli esiti a medio e lungo termine della situazione che stiamo vivendo" e di dare "Alcune indicazioni per favorire strategie di coping adattive e la costruzione della resilienza individuale e comunitaria". Insomma, sguardi e pensieri protesi con decisione verso un futuro certamente da reinventare, ma comunque da riabbracciare. A condurre l'incontro saranno le psicologhe e psicoterapeute Nadia Gatti e Laura Porta il cui contributo prezioso a sostegno dei cittadini in disagio in questo periodo si è già manifestato in più di un'occasione. Per prendere parte all'incontro, che avverrà in piattaforma, occorrerà inviare una email all'indirizzo sportellopsicologico [dot] bustog [at] gmail [dot] com. Da qui sarà possibile ricevere in risposta un link per accedere direttamente alla piattaforma per seguire l'appuntamento.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento