meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 18°
Mer, 30/09/2020 - 11:20

data-top

mercoledì 30 settembre 2020 | ore 12:20

"Ti faccio io la spesa"

"In questi giorni tanta gente ha bisogno di qualcuno che vada a comprare il pane o che vada al supermercato – dice – io posso farlo per loro".
Magenta - Marocchino si offre per fare la spesa

Come sopravvivere in un periodo in cui l’isolamento a causa dell’emergenza sanitaria ti ha tolto tutto? Non è certo facile, ma il marocchino Jawad El Mouki ci vuole provare. Non intende arrendersi e si offre per fare la spesa nei supermercati e negozi della città di Magenta. Era rientrato in Italia a febbraio, poco prima che venisse dichiarato il lockdown per l’emergenza sanitaria Covid – 19. Lui che viveva come venditore ambulante e campava alla giornata da un giorno all’altro si è trovato senza nemmeno quei pochi soldi necessari non per vivere, ma per sopravvivere. Sono passati più di due mesi e la situazione per il giovane Jawad è al limite. Non può più fare il venditore ambulante perché, qualora sorpreso dalla Polizia locale, verrebbe sanzionato con un verbale da 400 euro e gli agenti gli intimerebbero di tornare a casa immediatamente. E allora ecco l’idea di proporsi per fare la spesa. “In questi giorni tanta gente ha bisogno di qualcuno che vada a comprare il pane o che vada al supermercato – dice – io posso farlo per loro. Sono una persona fidatissima, voglio solo vivere in maniera dignitosa. Stiamo passando giornate bruttissime e spero che tutto possa finalmente tornare alla normalità. Ho visto medici e infermieri che hanno dato il massimo per salvare le vite. Loro sono gli eroi di questi giorni. Vivo a Pontevecchio da diversi anni, ormai. Non ho mai infranto le regole e continuerò, anche nella povertà assoluta, a vivere in maniera onesta. Non posso nemmeno to0rnare a casa e, tutti i giorni, penso alla mia famiglia. Datemi questa opportunità”. Per chi avesse necessità può contattare Jawad al numero 388.4755022 oppure 333.2612501.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento