meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nessuna nuvola significante -2°
Sab, 25/01/2020 - 06:50

data-top

sabato 25 gennaio 2020 | ore 07:37

Rob.net 2020: comunità connessa

L’iniziativa, promossa dall’Amministrazione Comunale con la partecipazione attiva di Azienda Sociale e dell’Istituto Comprensivo Don Milani ha raccolto l’adesione delle imprese.
Robecchetto - Il Comune

Tutto ha preso inizio mercoledì 27 novembre 2019, negli spazi della nuova biblioteca comunale 'Alda Merini', dalla volontà dell’assessore alle politiche sociali, Annalisa Baratta, di unire istituzioni pubbliche e imprenditoria privata del territorio in una tavola rotonda fuori dai comuni schemi della politica locale con lo scopo di creare sinergia di fronte a tematiche scottanti come quella del sociale, dei bisogni educativi, dell’orientamento, ma anche della legalità e dell’ambiente.
Infatti, in un momento storico di profonda crisi economica, come quello che stiamo attraversando, si rendeva necessario - secondo Baratta - andare oltre la semplice richiesta di contributi alle aziende, ma sviluppare insieme, pubblico e privato, progetti condivisi tra le parti sociali nell’ottica della sostenibilità.
L’iniziativa, promossa dall’Amministrazione Comunale con la partecipazione attiva di Azienda Sociale e dell’Istituto Comprensivo Don Milani, nella persona della nuova Dirigente Scolastica, Dott.ssa Pina Francone, ha raccolto l’adesione delle imprese maggiormente significative del territorio, tra cui spiccano il nome di Candiani Denim Spa, Conceria Giovanni Gaiera Spa, Ecologica Naviglio Spa, Tessitura Langè Srl, Thermomess srl, ma anche SAC, Azienda Agricola Cirenaica e Gastronomia La Vacca d’Oro.
Il Prossimo incontro è in calendario per il 22 gennaio pv e prevede tra gli altri punti all’ordine del giorno la discussione del welfare aziendale. Infatti, grazie ad un accordo tra Sindacati, associazioni datoriali ed Azienda Sociale, Azienda speciale consortile dei comuni del Castanese, si è operato per mettere a disposizione dei dipendenti delle aziende del territorio pacchetti di prestazioni psico socio educative ed assistenziali che possano offrire un aiuto concreto alle famiglie. Con questa azione si vuole fornire alle realtà produttive del mondo dell’industria, dell’artigianato e del commercio un’occasione per incentivare e premiare i propri collaboratori con uno strumento per agevolare la loro vita familiare e personale, sfruttando anche gli importanti vantaggi garantiti dalla normativa fiscale. Il sistema è di facile attivazione ed utilizzo in quanto processato interamente via web attraverso una specifica piattaforma informatica. I-Welfare infatti è la piattaforma software che costruisce la relazione tra i diversi protagonisti: l’imprenditore (che utilizzando gli sgravi fiscali previsti dalla legge ottiene anche il risultato di migliorare il benessere dei propri collaboratori, contribuendo così al miglioramento del clima aziendale e dei rapporti tra colleghi), i dipendenti (che possono usufruire di servizi pre-pagati o a tariffe convenzionate, con la garanzia che gli operatori coinvolti sono stati selezionati e scelti con cura da Azienda Sociale), Azienda Sociale (che realizza il proprio mandato generando e coltivando una nuova forma di welfare sul territorio), gli operatori sociali professionali presenti sul territorio (che – dopo una opportuna valutazione da parte di Azienda Sociale – vengono accreditati sul Portale Welfare, incrementando così le proprie opportunità di lavoro).
Verranno poi analizzati i temi emersi nel primo appuntamento del 27 novembre 2019 con l’intenzione di svilupparli ed iniziare a dare vita a progetti concreti. Restiamo connessi!

Invia nuovo commento