meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 17°
Gio, 09/07/2020 - 05:20

data-top

giovedì 09 luglio 2020 | ore 05:52

Film d'arte... con Frida

Un nuovo appuntamento culturale questa sera in Sala della Comunità a Cuggiono. Proseguono infatti gli incontri cinematografici con i film d'arte di qualità.
Cinema - Frida, il film

Un nuovo appuntamento culturale questa sera in Sala della Comunità a Cuggiono. Proseguono infatti gli incontri cinematografici con i film d'arte di qualità con grande riscontro di pubblico e critica. Il film inizierà questa sera, 27 novembre, alle ore 21.
Frida, film diretto da Julie Taymor, racconta la storia della pittrice messicana Frida Kahlo (Salma Hayek), tra tormenti, dolore e tanta sofferenza. Tutto ha inizio quando un giorno, di ritorno da scuola, l’autobus sul quale l’artista sta viaggiando va improvvisamente fuori strada, provocandole dolorose ferite. L’incidente la costringe a letto per diversi mesi, ingessata e incapace di muoversi, facendola sentire come in gabbia e soprattutto una persona inutile. La pittrice sente il bisogno di riscattarsi e comincia a dipingere, senza mai smettere di credere nella sua guarigione: pian piano riprende a camminare e, nella speranza di poter aiutare economicamente la sua famiglia, va in cerca di Diego Rivera (Alfred Molina), un noto pittore messicano, comunista e gran seduttore. L’uomo riconosce sin da subito il suo grande talento e la incoraggia a proseguire, introducendola nei salotti più importanti dell’epoca, presentandole tutti gli artisti e i politici che contano.
Tra Frida e Diego scoppia una forte passione e, dopo un brevissimo periodo di fidanzamento, i due si sposano. Tuttavia la loro felicità dura poco: l’uomo la tradisce ripetutamente, portando la donna ad avere altrettante relazioni extraconiugali. Le cose peggiorano quando, durante un viaggio di lavoro a New York commissionato da Nelson Rockefeller (Edward Norton), Frida perde il bambino che portava in grembo, scoprendo che il suo corpo è troppo debole per sopportare altre gravidanze. Nel frattempo sua madre muore e Diego, che ha osato dipingere Lenin sulla parete dell’edificio di Rockefeller, viene licenziato. La coppia torna in Messico, sperando che il rientro a casa possa finalmente restituirgli un po’ di serenità. Quando sembra che il loro rapporto stia migliorando, però, Frida viene a conoscenza dell’ennesimo tradimento di suo marito, stavolta con sua sorella Cristina (Mía Maestro).

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento