meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mer, 11/12/2019 - 08:50

data-top

mercoledì 11 dicembre 2019 | ore 09:02

'Presenza e Controllo' di sera

I pattugliamenti serali della Polizia locale di Turbigo e Nosate. Da giugno ad ottobre, ecco adesso, allora, con il comandante Fabrizio Rudoni, un bilancio dell'attività.
Turbigo - Il comando della Polizia locale (Foto d'archivio)

L’hanno chiamato progetto ‘Presenza e Controllo 2019’, una serie di servizi di monitoraggio e verifiche che, per tutto il periodo estivo e fino alla fine di ottobre, hanno visto coinvolti gli agenti della Polizia locale di Turbigo e Nosate, in alcuni casi assieme ai colleghi di Robecchetto con Induno e Malvaglio. Più nello specifico, i cosiddetti pattugliamenti serali e notturni: e, così, adesso che sono praticamente ultimati, è il momento di un bilancio. “L’iniziativa - spiega il comandante turbighese, Fabrizio Rudoni - aveva lo scopo di tutelare, in primis, l’incolumità pubblica (in generale), oltre alla quiete ed alla civile convivenza in un periodo dell’anno dove alcune specificità (rumori, assembramenti a tarda ora, velocità dei veicoli) sono particolarmente sentiti. Con questa finalità, dunque, abbiamo individuato tre macro aree di intervento, nelle quali esplicare l’attività in oggetto, ossia sicurezza stradale, contrasto al traffico e consumo di sostanze stupefacenti ed al degrado”. E, alla fine, i risultati sono stati certamente importanti. “Partendo dai numeri veri e propri, infatti - continua Rudoni - abbiamo effettuato in totale 200 ore di servizio (di queste, 104 espletate dal personale operativo di Turbigo e 24 da Nosate; più quelle di Robecchetto); quindi, sono stati fatti 123 controlli nei pubblici esercizi (con 2 verbali di violazione amministrativa per occupazione spazio pubblico e pulizia plateatico)”. Ancora, ecco la parte di polizia stradale (con postazione fissa), che ha visto 345 mezzi accertati, 368 persone identificate, 32 verbali (tra velocità, omessa revisione, mancata copertura assicurativa, uso del cellulare alla guida, cinture di sicurezza, sosta su intersezione o su sbocco passo carraio). Fino ad arrivare alla restante attività (extra codice della strada). “Complessivamente - conclude il comandante - sono state controllati 129 cittadini, 18, invece, le verifiche nelle aree boschive, 2 gli interventi di pronto intervento, 4 le chiamate dalla popolazione, 7 i sopralluoghi presso abitazioni e circa 1200 i chilometri percorsi. Senza dimenticare la presenza in occasione delle varie manifestazioni che sono state promosse sul territorio”.

Invia nuovo commento