meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 25°
Mar, 07/07/2020 - 20:20

data-top

martedì 07 luglio 2020 | ore 21:05

Alessandro tra le 100 iene

Tra i protagonisti, anche l'inverunese Alessandro Politi, che ha sempre riconosciuto il ruolo centrale avuto da Nadia Toffa per il suo diventare 'Iena' e crescere nella trasmissione.
Inveruno - Tra le 100 ieie per Nadia Toffa, anche Alessandro Politi (foto internet)

Divisa d'ordinanza, nera, per un omaggio unico che Nadia Toffa meritava. Ieri sera è ripresa la trasmissione televisiva de 'Le Iene', con uno struggente saluto a Nadia. C'erano davvero tutti per lei, volti che hanno segnato la storia della televisione, del teatro, della comicità italiana degli ultimi anni, amati dai più giovani come dalle famiglie. Ed era davvero una famiglia, le 'Iene', per lei. E per omaggiarla, con un sorriso, si sono ritrovati: Claudio Bisio, Enrico Lucci, Luciana Littizzetto, Simona Ventura, Luca e Paolo, Fabio Volo, Enrico Bertolino, Victoria Cabello, Geppi Cucciari, Enrico Brignano, Marco Berry, Fabio Canino, Alessandro Cattelan , Fabio De Luigi, Dino Giarrusso, Afef, Mago Forest, Matano, Pif, Pio e Amedeo, Angela Rafanelli, Favio Rovazzi, Alessandro Sortino, Dario Vergassola.
E se questi sono i volti più storici e amati, non sono mancati gli ultimi colleghi Andrea Agresti, Niccolò Bello, Cizco, Michele Cordaro, Stefano Corti, Alessandro De Giuseppe, Nicolò De Devitiis, Sebastian Gazzarrini, Giulia Innocenzi, Ismaele La Vardera, Alice Martinelli, Antonino Monteleone, Mitch, Alessandro Onnis, Cristiano Pasca, Gaetano Pecoraro, Luigi Pelazza, Alessandro Politi, Roberta Rei, Alessandro Di Sarno, Silvio Schembri, Niccolò Torielli, Gaston Zama.
Sì, anche l'inverunese Alessandro Politi, che ha sempre riconosciuto il ruolo centrale avuto da Nadia Toffa per il suo diventare 'Iena' e crescere nella trasmissione.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento