meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 21°
Mar, 17/09/2019 - 09:20

data-top

martedì 17 settembre 2019 | ore 10:19

Don Flavio verso la Comunità

Conosciamo don Flavio Parziani, il nuovo sacerdote arrivato a Bienate, al posto di don Lamberto. Traghettattore verso la futura Comunità Pastorale che dovrà nascere.
Bienate - La Parrocchia di San Bartolomeo (Foto internet)

Il suo compito sarà quello di traghettatore verso la futura Comunità Pastorale che nascerà e che riunirà le parrocchie di Bienate, da una parte, e Magnago, dall’altra (con don Marco Basilico alla guida). Da don Lamberto Leva a don Flavio Parziani: l’arrivo nella frazione magnaghese alla fine della scorsa settimana (ufficialmente operativo, però, da lunedì) e, in questi giorni, allora, sta cominciando a conoscere, un po’ alla volta, i parrocchiani e le varie realtà del paese. “Ho trovato un posto e persone accoglienti – racconta il neo sacerdote assegnato proprio al paese del nostro territorio – Già con qualcuno ho avuto modo di rapportarmi e confrontarmi (gli educatori, le catechiste, le insegnanti dell’asilo parrocchiale, ad esempio), mentre nelle prossime settimane ci sono in programma gli ulteriore incontri”. Classe 1968, don Flavio (della congregazione degli Oblati Vicari) è entrato in seminario all’età di 25 anni, per poi essere ordinato nel 2001 e dare, così, il via al suo ministero: 9 anni sui Navigli a Milano, 4 a Legnano, 1 a Vimodrone, 3 al Villagio Snia di Cesano Maderno, 1 a Settimo Milanese e, dalle scorse ore, appunto eccolo nella frazione di Bienate. “Il mio ruolo sarà di amministratore parrocchiale, traghettando i fedeli verso la futura Comunità Pastorale che sorgerà negli anni a venire e che vedrà assieme le parrocchie di Bienate e Magnago, con parroco don Marco Basilico – spiega – Quattro saranno i capisaldi sui quali concentrerò il mio impegno: l’ascolto della gente, la condivisione delle decisioni, quindi essere al servizio del Vangelo e degli altri e raggiungere quelle persone che, per motivi differenti, sono impossibilitati a partecipare alle varie funzioni in chiesa ed alle attività parrocchiali (benedizioni e comunioni, ad esempio). Si proseguirà, comunque, con l’importante lavoro svolto fino ad oggi da don Lamberto, facendoci guidare dalla parola del Signore”.

Invia nuovo commento