meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 34°
Mar, 05/07/2022 - 19:20

data-top

martedì 05 luglio 2022 | ore 20:05

Rapinano il market: fermato un malvivente

Bloccato grazie alla prontezza di riflessi del comandante dei Vigili e dei Carabinieri
Carabinieri

Una rapina quasi perfetta, peccato che i malviventi non avessero fatto i conti con l’intuito e la prontezza di riflessi del comandante della Polizia locale di Robecchetto con Induno e Malvaglio che si trovava a passare di lì, proprio in quel momento, e che, con la collaborazione dei Carabinieri della Compagnia di Legnano e della caserma di Castano Primo, è, quindi, riuscito a bloccarne uno. E’ successo l’altra sera al supermercato U2 di via Milano, a Turbigo. Sono circa le 19.30 quando, a quanto sembra, tre malviventi, con il volto coperto (uno dei quali armato di pistola), fanno la loro comparsa nel noto esercizio commerciale del Castanese e si dirigono verso le casse. Qui, dopo avere minacciato il personale, in quel momento in servizio, si fanno consegnare parte del denaro in contante (l’ammontare è ancora in fase di accertamento), prima di allontanarsi velocemente verso l’uscita. Subito scatta l’allarme e, in pochi minuti, sul posto arrivano i militari della stazione di Castano Primo, che, già, si trovavano in zona, impegnati a controllare il territorio. Alla vista degli uomini in divisa e delle pattuglie i balordi si danno ad una precipitosa fuga in una zona boschiva poco distante e in alcune vie adiacenti al punto vendita. Ed è, in questo preciso momento, che entra in scena il comandante dei Vigili robecchettesi, Emidio Varrato, come ci ha lui stesso confermato e spiegato. “Avevo appena ultimato il turno di lavoro e stavo rientrando a casa – dice – in borghese e con la mia auto quando, poco prima di svoltare lungo la via Nosate, ho visto passarmi accanto una pattuglia dei Carabinieri, a sirene accese. Ho, subito, pensato che fosse successo qualcosa. Quindi ho deciso di rallentare, così da poter essere d’aiuto in caso di necessità, ma, all’improvviso, ho notato due persone attraversare di corsa la strada. Uno si è diretto in una zona boschiva, l’altro, invece, mi è venuto incontro. D’istinto ho bloccato l’auto (nel frattempo mi hanno raggiunto anche i Carabinieri che erano, già, sulle loro tracce), rendendomi conto che quell’atteggiamento era alquanto sospetto. Un primo dubbio che è, però, diventato certezza non appena ho intimato a quell’uomo di fermarsi, riuscendo, così, a immobilizzarlo e scoprendo, nel contempo, che si trattava di uno dei malviventi che, pochi minuti prima, era stato artefice di una rapina al vicino supermercato”. Proseguono, intanto, le indagini da parte degli inquirenti per riuscire a rintracciare anche gli altri due rapinatori. Nelle prossime ore si potrebbero avere maggiori dettagli sulla vicenda.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!