meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole sparse 20°
Lun, 14/10/2019 - 17:20

data-top

lunedì 14 ottobre 2019 | ore 17:48

Tullio De Piscopo al BAFF

Un'altra grande serata per il 'B.A. Film Festival'. Stasera, alle 21.30 al Teatro Sociale Delia Cajelli (piazza Plebiscito) arriva, infatti, Tullio De Piscopo per raccontarsi.
Musica - Tullio De Piscopo (Foto internet)

Un'altra grande serata. Un altro grande appuntamento. Un altro grande artista che arriva a Busto Arsizio e si racconta. Stasera (lunedì 1 aprile), infatti, alle 21.30 al Teatro Sociale Delia Cajelli (piazza Plebiscito), in occasione del 'B.A. Film Festival' sarà la volta di Tullio De Piscopo. Un momento dedicato al celebre musicista napoletano, con anteprima del promo del docufilm 'Cacciatore di sogni' dello stesso De Piscopo e di Alessandro Bencivenga. Uno dei musicisti italiani tra i più celebrati di sempre nel jazz e nella Naples Power, icona del pop, artista e interprete appassionato, Tullio De Piscopo continua a raccontarsi. Dopo la pubblicazione nel 2014 del suo libro autobiografico 'Tempo, la mia vita !', ecco appunto il documentario-film 'Cacciatore di sogni'. In questo nuovo lavoro, in preparazione, la spettacolarità del materiale video, anche amatoriale, gran parte inedito, continua a rendere testimonianza del suo percorso dalle umili origini in terra partenopea ai successi davanti ai grandi del pianeta. Irriducibilmente col cuore a caccia dei sogni oltre le logiche dello show business. Il progetto del docufilm, in lavorazione, ‘Cacciatore di sogni’ di Tullio De Piscopo (dal quale è estratto questo trailer) nasce dall’esigenza di continuare a testimoniare la propria vicenda umana ed artistica, tramandando emozioni ed esperienza al proprio pubblico, fatto soprattutto di giovani, musicisti e non, cui donare la bellezza di una vita vissuta nell’amore per la musica e nella capacità di realizzare i propri sogni nonostante i duri, necessari, sacrifici. Il punto di partenza è la mole di materiale video disponibile nei suoi archivi. Materiale, filmati, interviste, esibizioni live (come ad esempio il famoso concerto del 2002 al teatro Morlacchi nell’ambito di Perugia Classic assime al grande Billy Cobham), che non poteva rimanere inedito. Operazione non semplice la selezione di tale materiale: Tullio De Piscopo è un’artista ancora in attività e non si arrende, rilascia interviste, fa spettacoli, insegna musica; una vastissima vicenda umana solo accennata in questo trailer, in attesa del rilascio in produzione del lavoro finale. Nato a Napoli in una famiglia di musicisti, in una città in cui “il tempo danza assieme alla risacca del mare ed il sole illumina le emozioni degli uomini”, fra le difficoltà economiche del dopoguerra e l’interminabile sconforto per la scomparsa prematura del fratello Romeo, batterista il cui esempio lo ispira ancora oggi, Tullio De Piscopo scopre il suo talento e lo coltiva con determinazione e con convinzione, ne fa un’arma per affermare i propri valori e per cercare il suo posto nel mondo. È così che fatica, sudore e un pizzico di fortuna (come sempre) lo portano ad influenzare sessant’anni di storia della musica, col jazz al Capolinea, con le collaborazioni con grandi nomi, da Astor Piazzolla a Chet Baker, da Max Roach a Gerry Mulligan, a Don Costa, con la consacrazione nel jazz e nel pop, con l’avventura assieme al ‘fratello in blues’ Pino Daniele e con la superband di Vai Mo’, con produzioni da solista come Andamento Lento e Stop Bajon che lo portano oltre i confini del bel paese. Che cosa c'è "oltre la facciata"? La gioventù negata “presa a prestito” dalla musica e un’esistenza vissuta in maniera libera ed indipendente, irriducibilmente a caccia dei propri sogni, da protagonista arrivato sotto i riflettori ed acclamato unico dalla moltitudine.

Invia nuovo commento