meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 19°
Gio, 18/07/2019 - 01:50

data-top

giovedì 18 luglio 2019 | ore 02:40

Armando, volontario dal cuore grande

Dal Centro Ricreativo alla Croce Azzurra, fino al sindaco: tanti i ricordi del 67enne deceduto sabato pomeriggio in un incidente stradale a Malpensa. Una persona speciale.
Turbigo - Armando Danna in uno dei tanti momenti al Centro Ricreativo

La voce rotta dall'emozione. Le parole che escono quasi a fatica, perché il dolore è troppo forte, grande, immenso. "No, non è possibile". "Come è potuto accadere"... L'Armando non c'è più (volato via per sempre sabato pomeriggio in un terribile incidente stradale, mentre in sella al suo scooter stava percorrendo la strada perimetrale dell’aeroporto di Malpensa che collega il Cargo City con il Terminal 1; uno schianto violento contro un'auto, che purtroppo non gli ha lasciato scampo), ma il suo ricordo, quello no, quello è più che mai vivo nella testa e soprattutto nei cuori degli amici e dei tantissimi turbighesi che l'hanno conosciuto. Lui, un vero e proprio punto di riferimento per Turbigo, il sorriso sempre stampato sulle labbra, la disponibilità fatta a persona, l'esempio di cosa vuol dire fare ed essere un volontario. "L'ho incontrato sabato poco prima che accadesse la tragedia - racconta Giovanna Serravalle, presidente del Centro Ricreativo De Cristoforis - Gray, una delle realtà del paese dove Armando Danna era impegnato attivamente - Dovevamo mettere a punto gli ultimi dettagli per la festa di Carnevale in programma di lì a poche ore e, così, ci eravamo lasciati dicendoci che ci saremmo rivisti attorno alle 16 - 16.30. Vedrai che stasera ti stupirò, ho pronte alcune sorprese... sono state le sue ultime parole, mentre ci salutavamo. Poi, però, non vedendolo arrivare all'appuntamento ho cominciato a preoccuparmi. Era una persona molto puntuale, così ho iniziato a chiamarlo al cellulare, però niente. Ho contattato anche la moglie ed anche a lei sembrava strano che non fosse ancora rientrato. Non lo so, ho avuto come il presentimeno che fosse successo qualcosa, per questo ho preso la macchina e sono andato a casa sua e qui, purtroppo, ho saputo la terribile notizia. Non ci credo, non riesco a credere che sia accaduta una simile tragedia. Ci mancherà tantissimo; era una di quelle persone buone, buone veramente; sapeva trasmetterti ogni volta sicurezza e lo faceva con semplicità e coinvolgendoti". La vita intera, insomma, dedicata al lavoro (all'aeroporto di Malpensa), alla famiglia e, appunto, al mondo del volontariato e del sociale, dove, oltre al Centro Ricreativo, c'era anche la Croce Azzurra, di cui era uno dei coordinatori. Era una delle guide del gruppo, tra l'organizzazione dell'attività ed i vari servizi sul territorio. "Sono senza parole - conclude il sindaco Christian Garavaglia - Armando era l'esempio di cosa vuol dire essere volontario e di come tutti lo dovrebbero fare. In prima linea per il prossimo e per il suo paese con il sorriso sempre stampato sulle labbra e con quell'immensa gentilezza e disponibilità".

Invia nuovo commento