meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue, leggera pioggia 18°
Lun, 21/10/2019 - 18:20

data-top

lunedì 21 ottobre 2019 | ore 19:29

Disney porta il cinema al Niguarda

Inaugurata, insieme a Topolino e Minni, la prima sala MediCinema al Grande Ospedale Metropolitano Niguarda. Un modo per trasformare i sorrisi dei pazienti in terapia.
Disney VoluntEArs con Daniel Frigo e Fabiola Bertinotti

Il cinema diventa occasione di terapia con l’inaugurazione della sala MediCinema al Grande Ospedale Metropolitano Niguarda. Se il sogno è diventato realtà, il merito va anche a Disney Italia, che sostiene Medicinema Italia Onlus insieme agli artisti dell’Accademia Disney, che hanno offerto una galleria di riproduzioni delle proprie opere per regalare un sorriso ai pazienti. “Un ospedale sempre più aperto alla città e sensibile ai bisogni delle persone come un’accogliente casa che abbraccia la popolazione di questa operosa e multiforme metropoli - ha commentato il direttore generale del Niguarda, Marco Trivelli - Uscire dalla propria stanza per assistere alla visione di un film in una vera sala cinematografica è certamente un’esperienza unica che aiuta a portare conforto alle persone ricoverate e alle loro famiglie. Siamo felici di poter offrire ai nostri pazienti uno strumento in più per donare loro sollievo, momenti di normalità, di distrazione dalla malattia, convinti degli effetti positivi della cineterapia”. Il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, si è detto particolarmente soddisfatto per il supporto offerto dai cittadini stessi: “La realizzazione della sala MediCinema è stata possibile anche grazie al prezioso aiuto dei milanesi e al supporto del Comune, attraverso la prima esperienza di crowdfunding (raccolta fondi, ndr) civico”. La sala MediCinema del Niguarda si può raggiungere da qualsiasi parte della struttura ospedaliera, attraverso corridoi sotterranei, illuminati e riscaldati, e può ospitare fino a 80 persone in qualsiasi condizione: pazienti deambulanti, allettati o in carrozzina, ma anche familiari e assistenti in un ambiente colorato e accogliente. “Si aggiunge un nuovo importante traguardo per l’obiettivo avviato dalla nostra Associazione nel 2013, di valorizzazione del cinema quale percorso riabilitativo” ha detto Fulvia Salvi, presidente di Medicinema Italia Onlus “Il cinema a scopo di cura può diventare un collegamento fra la malattia e la vita, un valido strumento di intervento e soccorso psicologico nella fragilità, nel disagio e nella depressione. In questa nuova sala avvieremo protocolli di indagine clinica su patologie neurologiche e sperimenteremo la sensorialità nella cura”. La dottoressa Gabriella Bottini, professoressa Ordinaria dell’Università di Pavia e responsabile del centro di Neuropsicologia Cognitiva dell’Ospedale Niguarda, ha dichiarato che: "Il cinema fa del bene perché riunisce le persone e le anima con stimolazioni sensoriali visive e acustiche. Quando gli stimoli vengono trasmessi secondo metodi controllati, allora il possibile beneficio a persone malate può essere misurato e provato tanto da diventare un trattamento vero e proprio. Obiettivo di MediCinema è la sperimentazione e misurazione di questo percorso per finalità di cura”. Daniel Frigo, amministratore delegato di The Walt Disney Company Italia, ha commentato: “Volevamo festeggiare le 90 candeline di Topolino e Minni attraverso un gesto concreto per il bene, in grado di rimanere nel tempo. Infatti, la nostra strategia di responsabilità sociale si basa sul donare momenti memorabili e portare intrattenimento di qualità a chi vive situazioni difficili. Disney opera secondo questo principio in tutto il mondo; in Italia, prima al Gemelli e ora a Niguarda, siamo orgogliosi di lavorare all’apertura di nuovi MediCinema e promuovere la ricerca scientifica attraverso la visione dei nostri film. La Company, il nostro corpo di volontariato aziendale, i Disney VoluntEARs, e anche i nostri partner e licenziatari, sono tutti coesi nel supportare questa missione”. La sala MediCinema dimostra che lo stato psicologico di pausa favorito dalla visione di un film può davvero rivelarsi ricreativo e riabilitativo, portando a un tangibile abbassamento del livello dell’ansia che spesso accompagna i pazienti ospedalizzati e i loro cari. Le sue porte, quindi, sono aperte a tutti, specialmente ai bambini, ragazzi e i loro genitori. (Foto: Disney VoluntEArs con Daniel Frigo Amministratore Delegato The Walt Disney Company Italia e Fabiola Bertinotti, Director, Corporate Communications and CSR.)

Invia nuovo commento