meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue
Sab, 17/11/2018 - 08:50

data-top

sabato 17 novembre 2018 | ore 09:50

Il Santuario di Santa Gianna

Attivo dal 2007, il 'Santuario della Famiglia' accoglie molti pellegrini. Ripercorriamo la storia di un luogo di fede e di incontro per il paese del Magentino e per il territorio.
Mesero - Santa Gianna Beretta Molla

Situato nel cuore delle campagne intorno a Milano, il Santuario di santa Gianna Beretta Molla a Mesero, è il fulcro della spiritualità di molti pellegrini. Inaugurato l'1 novembre 2007, secondo gli auspici dei Cardinali Carlo Maria Martini e Dionigi Tettamanzi; è diventato Santuario diocesano della Famiglia, dedicato a santa Gianna Beretta Molla, la prima madre dei nostri tempi a essere proclamata santa da Giovanni Paolo II, nel 2004. Portata agli altari di santità per la sua vita colma di una fede viva, una vita spesa per gli altri, attraverso le lunghe ore vicino ai propri pazienti, l’impegno nell’Azione Cattolica, la catechesi e gli infiniti gesti di carità. Un cammino di fede culminato nel gesto più grande: donare la vita per amore! Era, infatti, il 1962 quando, durante la quarta gravidanza, fu diagnosticato a Gianna un fibroma all’utero; i medici furono da subito chiari: per salvarsi era necessario sottoporsi a un intervento che avrebbe potuto eliminare il fibroma, portando però all’interruzione della gravidanza. “Se dovete decidere tra me e il bambino, scegliete il bambino”. L’intervento non ci fu: il 21 aprile Gianna diede alla luce Gianna Emanuela, e dopo alcuni giorni di grande sofferenza, morì il 28 aprile 1962. E’ proprio l’esempio, che la vita di santa Gianna offre, a essere il nodo centrale dei pellegrinaggi e dei tanti fedeli che ogni anno giungono a Mesero per pregare e meditare, nei luoghi che hanno visto crescere e maturare questa fede così grande. Don Paolo Masperi, rettore del Santuario, offre una visione chiara e dettagliata dell’affluenza e delle attività proposte: in primo luogo l’accoglienza di gruppi proveniente dall’Italia e dall’estero (più di 80 i pellegrinaggi giunti nell’anno 2017). Rilevante è anche la presenza di bambini e catechisti, che scelgono il santuario come tappa centrale nel percorso in preparazione al sacramento della Prima Comunione e della Cresima. Inoltre, sempre più crescente è il numero di coppie di fidanzati che, al termine del percorso in preparazione al matrimonio, vogliono conoscere la vita di santa Gianna quale modello di amore puro e incondizionato. A Mesero, dunque, oltre al Santuario e alla tomba della santa, è possibile trovare una struttura pronta ad accogliere i fedeli: diversi gli spazi per incontri, accoglienza di gruppi numerosi, ristoro diurno e un meraviglioso giardino indicato quale luogo ideale per la meditazione. Il Santuario accoglie i fedeli in tutti i periodi dell’anno, in particolare in alcune date fondamentali: l’1 novembre, anniversario dell’istituzione a Santuario della Famiglia; l’ultima domenica di gennaio, nella quale si celebra proprio la festa della famiglia; il 24 aprile, data della beatificazione di Gianna Beretta Molla e il 16 maggio, anniversario della canonizzazione.

Invia nuovo commento