meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Lun, 10/12/2018 - 22:50

data-top

lunedì 10 dicembre 2018 | ore 23:15

Cuggiono piange Gianni Visconti

Cuggiono - Il diacono Giovanni Visconti a una celebrazione con il Card. Tettamanzi

"Saluti!"... Con questa semplice parola Gianni Visconti era solito accogliere o congedarsi da tutti, rendendo unico il suo modo di relazionarsi. Uomo semplice, di grandissima cultura e fede, dedito nella vita e nel lavoro. A 75 anni un male incurabile l'ha strappato alla vita in brevissimo tempo, non lasciando nemmeno il tempo di metabolizzare quanto stava accandendo.
Descrivere chi era Giovanni Visconti in poche righe forse non è nemmeno possibile... ha segnato e raccontato profondamente Cuggiono almeno negli ultimi 50 anni. In primo luogo come primo diacono della comunità. Un ruolo, inizialmente, e forse inevitabilmente, poco compreso anche dagli stessi cittadini, ma poi apprezzato e valorizzato nel suo inesauribile servizio in Parrocchia e Decanato. Sì, perchè anche nel Decanato di Castano Primo la sua figura è conosciuta e riconosciuta da tutti. Anche in questo caso come primo diacono, per la sua capacità di coordinamento, gestione e organizzazione della 'Scala di Giacobbe', centro di ritiri spirituali, incontri e preghiera a Castelletto di Cuggiono.
Per tutti aveva una parola gentile, per tutti sapeva ascoltare, dedicarsi e attivarsi per risolvere problemi. Vicino ai giovani, che accoglieva a Castelletto, e che incontrava nell'oratorio di Cuggiono.
Tutta la comunità si stringe ora vicino alla moglie Dosolina, alle due figlie e al nipotino che tanto adorava. E l'intera comunità gli rende 'grazie' anche per il suo apporto storico. Più volte, grazie alla sua cultura e capacità di ricerca consultando gli archivi, ha scritto libri e fatto ricerche per il 'Museo Storico Civico' cittadino e per il paese.
Sempre si è prodigato per organizzare e gestire ricorrenze per i sacerdoti, per i 500 anni della Basilica, per le ricorrenze comunali. Non vi è stata mai occasione per rendere grazie a lui e, forse, non basterà questo ultimo saluto per riconoscere quanto e come ha saputo dedicarsi a tutti.
Sabato sera, alle ore 21, Rosario presso la chiesa della Madri Canossiane. I solenni funerali si svolgeranno lunedì 15 gennaio, alle ore 15.30, presso la Basilica di Cuggiono officiati da Mons. Elli.

Invia nuovo commento