meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Ven, 17/11/2017 - 21:50

data-top

venerdì 17 novembre 2017 | ore 22:23

Riccardo e Danilo: 'colpi' Nazionali

Il tiro a segno, sezione di Legnano, ai Campionati Italiani di Roma con due sue giovani atleti. Danilo Denis Sollazzo e Riccardo Maggioni (di Buscate) pronti alle gare.
Sport - Riccardo e Danilo in gara ai Campionati Italiani

La prossima tappa sarà a Roma, per i Campionati Italiani Juniores, Ragazzi e Allievi. E il tifo salirà più forte che mai. Perché in gara ci saranno anche due dei 'nostri', due giovani atleti del tiro a segno sezione di Legnano. Pronti, allora, a gridare forti i loro nomi, venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 settembre: da una parte Danilo Dennis Sollazzo, dall'altra il buscatese Riccardo Maggioni; e pronti, soprattutto, a vivere un'altra fantastica esperienza e grandi emozioni, puntando dritti ad ottenere nuovi e prestigiosi riconoscimenti e traguardi. Danilo, giovane tiratore di carabina aria compressa (categoria Ragazzi), infatti, è alla sua terza esperienza ai Nazionali e ha tutti i numeri per raggiungere i vertici della classifica. "Diversamente da ciò che si possa pensare - ha commentato - conoscere l'evento per averlo già vissuto non sempre aiuta. So le sensazioni, le tensioni e le difficoltà che potrei incontrare e so che avrò bisogno di tutta la concentrazione possibile per dare il meglio di me stesso". Danilo, dunque, cosa pensi dei tuoi avversari? "Ho incontrato tanti ragazzi e ragazze in questi anni, tutti decisamente preparati e temibili, ma lo sport non ci divide: con molti ho stretto amicizia. Provenendo da province e regioni diverse, le uniche occasioni per ritrovarci sono proprio le gare. C'è competizione, certo, però anche grande rispetto". Riccardo, invece, sa che i suoi avversari più temibili provengono da regioni come il Trentino Alto Adige, dove il tiro a segno è disciplina molto popolare e ben praticata. Classe 2005, il buscatese gareggerà con gli Allievi con la sua carabina ad aria compressa e sarà per lui la prima esperienza agli Assoluti. "Speravo davvero tanto di arrivare alle finali - ha detto - Quando i miei genitori mi hanno detto che ero riuscito a qualificarmi, non ci credevo". La tua 'prima volta', quali obiettivi proverari a raggiungere? "Arrivare nei primi posti sarà quasi impossibile, ma farò di tutto per migliorare il mio record personale. Per ora mi basta sapere che il 10 settembre anche io sarò a Roma".

Invia nuovo commento