meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 12°
Lun, 18/10/2021 - 10:20

data-top

lunedì 18 ottobre 2021 | ore 11:00

"Cara vecchia cabina..."

Quanti ricordi legati a questa o quella cabina del territorio. Una è ancora presente a Malvaglio, quasi a rappresentare un simbolo ed un punto di riferimento per il paese.
Malvaglio - "Cara vecchia cabina..." (Foto Francesco Bienati)

Credo che siano in pochi che se ne saranno accorti, ma sulla cabina del telefono di Malvaglio (unica per altro nel paese) vi è un cartello che dice che il 20 novembre 2010 la cabina sarebbe stata rimossa. Siamo arrivati a Ottobre 2011 e la cabina telefonica sta ancora li, quasi fosse un simbolo ed un punto di riferimento per molti di noi. Mi ricordo ancora, infatti, quando da ragazzini la usavamo, non questo modello, visto che sono passati più di 40 anni, per fare le prime telefonate o, per dirla tutta, i primissimi scherzi al telefono. Nel guardarla è stato come fare un tuffo nel passato, non solo per la sua storia, ma anche perché è stata un vero e proprio punto di incontro (quante volte prima di salutarci, ci si diceva "ci vediamo, dopo o domani, alla cabina"). Nello specifico, l'installazione della prima cabina telefonica pubblica risale al 10 febbraio 1952 in piazza San Babila a Milano, per iniziativa della concessionaria Stipel. La struttura era in metallo e vetro, materiali con i quali ne vennero realizzate diverse nel corso dei decenni successivi. In precedenza i telefoni pubblici erano esclusivamente installati presso esercizi pubblici quali bar, edicole, ecc. o nei posti telefonici pubblici.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento