meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 17°
Gio, 30/05/2024 - 02:50

data-top

giovedì 30 maggio 2024 | ore 03:27

Festa al Santuario dell'Acquanera: posticipata dopo Pasqua

Appuntamento imperdibile che segna l’inizio della primavera è la visita al santuario della Madonna dell’Acquanera di Boffalora Sopra Ticino in occasione della sua festa.
Santuario Acquanera

Appuntamento imperdibile che segna l’inizio della primavera è la visita al santuario della Madonna dell’Acquanera di Boffalora Sopra Ticino in occasione della sua festa. In calendario il 24 marzo, giorno che ricorda la solenne consacrazione della chiesa costruita nel 1816, per questo 2024 sarà posticipata al week end dopo Pasqua, per rispettare l’inizio della Settimana Santa. Tra i tanti appuntamenti previsti troviamo la tradizionale Via Crucis il 24 marzo alle 23 partendo da piazza Matteotti, per tutti gli altri eventi sarà necessario attendere domenica 7 aprile per la consueta pesca di beneficenza parrocchiale, le bancarelle di gastronomia e artigianato, gli stand del Comitato Agricolo Magentino e del Parco del Ticino, lo street food e i gonfiabili per bambini. Inoltre, sarà possibile visitare la mostra sulla storia del Santuario a cura dell’associazione storica ‘La Piarda’. Domenica 7 e lunedì 8 aprile, dalle 14 alle 19 sarà poi possibile raggiungere il Santuario a bordo del trenino turistico da piazza Primo Maggio. Gli appuntamenti liturgici, cuore e fulcro della festa, prevederanno le Sante messe alle ore 10 e 16.30 sabato 6 aprile, oltre al santo rosario alle 20.45; alle 10 e alle 17 domenica 7 aprile con la recita del rosario alle 15.30 e infine lunedì 8 aprile le Messe alle 10 e alle 18 e i vesperi alle 15.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento