meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Alcune nuvole 32°
Ven, 19/07/2024 - 16:50

data-top

venerdì 19 luglio 2024 | ore 17:08

65esimo della sezione Avis

Una serie di eventi per celebrare con tutti i soci l’importante anniversario. “Si partirà il 16 marzo – spiega Roberto Garavaglia, presidente – col concerto dello 'Stabat Mater' in Basilica".
Cuggiono - Il logo della sezione Avis

Era il 19 aprile 1959 quando, a Cuggiono, veniva fondata la sezione locale dell’AVIS, l’Associazione Volontari Italiani del Sangue. Nei suoi 65 anni di permanenza sul territorio la sezione ha visto passare tante donne e uomini, tante storie e soprattutto tanto amore: quell’amore che si manifesta al massimo grado nella gratuità del gesto del dono volontario, e ancor di più nel dono del sangue, simbolo di vita per eccellenza. Come ogni associazione, anche l’AVIS non esisterebbe senza i suoi volontari: proprio per rendere omaggio a loro e ringraziarli il direttivo ha organizzato e sta organizzando una serie di eventi per celebrare con tutti i soci l’importante anniversario. “Si partirà il 16 marzo – spiega Roberto Garavaglia, presidente – col concerto che si terrà alle 21 in Basilica: ci faremo accompagnare sulle note dello ‘Stabat Mater’ di Pergolesi suonate dell’ensemble ‘Les arches du roi’ e dai solisti Caminada e Oldani. La musica immortala il dolore di Maria ai piedi della Croce: nel suo cuore distrutto si riflette però il dono massimo di Cristo, sé stesso immolato per noi, che in un certo senso ispira ogni singolo avisino alla donazione. La domenica successiva poi, il 24 marzo alle ore 10 presso la Sala della mangiatoia di Villa Annoni, inaugureremo la mostra ‘AVIS, la goccia che unisce’, che esporrà alcuni dipinti degli artisti del Gruppo Occhio dedicati al tema della donazione. Il direttivo selezionerà le tre opere più belle per esporle nella sede sociale: tutti gli artisti riceveranno comunque in premio prodotti e materiali per le loro creazioni. Infine siamo programmando una grande momento conviviale, tra l’estate e l’autunno… i dettagli saranno presto definiti: vogliamo che ogni donatore possa sentirsi partecipe di un grande gruppo che vive insieme un grande carisma, quello del dono gratuito di una parte di sé”.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento