meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia
Lun, 26/02/2024 - 09:20

data-top

lunedì 26 febbraio 2024 | ore 09:49

Fondi per le Sale Nobili della Villa Annoni?

Le aree di interesse sono situate all’ingresso: la chiesetta (Cabinet delle Naiadi), la sala tappezzeria e la sala ‘Bacco e Cerere’. Obiettivo poterle ristrutturare e riqualificare.
Cuggiono - Un particolare delle Sale Nobili di Villa Annoni

Il Comune di Cuggiono intende valorizzare il proprio territorio attraverso la promozione del patrimonio culturale che trova la sua massima espressione nell’edificio di Villa Annoni. Il raggiungimento di tale obiettivo si ottiene attraverso la riqualificazione e la rifunzionalizzazione delle sale nobili della Villa, storica dimora settecentesca ubicata nel centro di Cuggiono, sede del Municipio e del Museo Storico Civico Cuggionese. Un progetto importante, ovviamente costoso, che vuole però diventare un’occasione per un ulteriore rilancio della magnifica Villa cittadina. “Come Amministrazione vogliamo provare a partecipare ad un bando di Fondazione Cariplo - ci spiega il sindaco Giovanni Cucchetti - Le aree di interesse sono situate all’ingresso: la chiesetta (Cabinet delle Naiadi), la sala tappezzeria e la sala ‘Bacco e Cerere’. Obiettivo poterle ristrutturare e riqualificare, sistemando i pavimenti, gli impianti di riscaldamento ed elettrici, gli infissi e le porte. Sono aree che potrebbero divenire sede di incontri, mostre o esposizioni”. L’obiettivo principale del progetto è quello di recuperare e promuovere il valore storico e architettonico della Villa, attraverso l’attuazione di interventi di recupero e restauro che la portino a diventare un polo culturale di interesse sovra locale, in grado di attrarre sul territorio visitatori esterni. Il Comune è pronto a investire 24.000 euro se si riuscirà ad ottenere il finanziamento di 96.000 euro da Fondazione Cariplo.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento