meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 18°
Mar, 18/06/2024 - 03:50

data-top

martedì 18 giugno 2024 | ore 04:03

Gli oggetti del ricordo

Giunta all’ottava edizione, torna 'EsF. Esperienze fotografiche', la mostra organizzata dal ‘collettivo TALPA’ di Cuggiono. Dal 5 maggio in Villa Annoni, oltre all’esposizione, anche incontri con esperti e ‘workshops’ pratici.
Cuggiono - 'Esperienze Fotografiche', 8a edizione

A tutti sarà capitata una di quelle esperienze che, mischiando insieme sfaccettature diverse della nostra mente, crea un cortocircuito per cui un particolare profumo o gusto riesca a riaccendere in noi un preciso ricordo.

Queste esperienze, che sono entrate nella storia della letteratura grazie alla ‘madeleine’ della ‘Recherce’ di Marcel Proust, sono quelle che cercheranno di riprodurre i sei gruppi fotografici che esporranno in occasione dell’ottava edizione ‘EsF. Esperienze Fotografiche’, la mostra fotografica organizzata dai ragazzi del ‘collettivo TALPA’ che avrà luogo dal 5 al 21 maggio presso le sale di Villa Annoni.

Cuggiono - 'collettivo TALPA'

Il capofila del ‘collettivo’, Mattia Lassini, ha spiegato che l’intenzione della mostra è proprio quella di mettere a tema il ricordo: “Proust ha reso immortale il concetto per cui un solo profumo, gusto o oggetto riescono, quando li vediamo o sentiamo, a suscitarci un ricordo specifico, un ‘flashback’. Proporremo una mostra che raccolga scatti che permettano questa esperienza: a ciascuno dei cinque gruppi (il sesto è il ‘TALPA’ stesso, ndr) è stato chiesto di scattare dieci foto che ritraessero un oggetto in grado di suscitare un ricordo, vero o fittizio”. Tra gli oggetti rappresentati, ha spiegato Lassini, ci saranno “per esempio il pallone, l’audiocassetta o la macchina da scrivere”.

Lassini ha anche sottolineato come la mostra ‘EsF’ abbia raccolto molti successi e riconoscimenti: “Il fatto che siamo giunti all’ottava edizione ci dice che il nostro lavoro è apprezzato. Inoltre, questa sarà la terza edizione consecutiva che verrà patrocinata dal Parlamento Europeo: almeno personalmente, non ho notizia di altre mostre che abbiano avuto un simile riconoscimento…”. Un successo che evidentemente attecchisce anche oltre al nostro territorio: “Quasi tutti i nostri sponsor sono cuggionesi, e non posso che ringraziarli di cuore. Ma mi piace anche sottolineare quanto siano eterogenei i sei gruppi che esporranno: passiamo dai piemontesi del ‘Gruppo Fotografi Monferrini’ fino ai ragazzi di ‘Freecamera’ che vengono da Sesto San Giovanni, coprendo un arco di quasi cento chilometri”.

Cuggiono - Esperienze Fotografiche, 2

La mostra verrà inaugurata nella serata di mercoledì 5 maggio, e sarà visitabile fino a venerdì 21. Nel mentre, però, si terranno anche altri eventi di contorno. “Per i martedì abbiamo organizzato – spiega Lassini – due incontri con artisti e fotografi esperti. Per il secondo, che si terrà il 16 maggio, abbiamo invitato un giovanissimo artista trentino (classe 1997, ndr), Giacomo Giori, che l’anno scorso si è laureato all’Accademia di Brera in pittura e che ci racconterà come possono coesistere pittura e fotografia”. Incontri ‘teorici’ e non solo: “Abbiamo organizzato anche due ‘workshops’. Il primo avrà come protagonista il nostro bravissimo Toby Vignati, che tra l’altro esporrà tra qualche mese alla ‘Biennale’ di Firenze. Proporrà una serata in cui ciascuno potrà portare una propria foto in bianco e nero, per poi svilupparla con la tecnica della cianotipia. Le foto verranno poi esposte, per la durata della mostra, nella ‘cappelletta’ della Villa. L’altro workshop lo terrò io stesso, e cercherò di coinvolgere le persone in un progetto di ‘light painting’ grazie all’utilizzo di braccialetti luminosi”.

Il programma è ricco e davvero ben organizzato, e tutti gli eventi e gli ‘workshops’ saranno ad ingresso e partecipazione gratuita.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento