meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 20°
Lun, 04/07/2022 - 22:20

data-top

lunedì 04 luglio 2022 | ore 23:28

'BustOttanta'

Domenica 22 maggio, a Busto Garolfo, l'inaugurazione della mostra fotografica di Elvio Almasio 'BustOttanta': 25 scatti realizzati agli inizi degli anni '80.
Busto Garolfo / Eventi - 'BustOttanta'

Sono passati appena 40 anni, ma è una Busto Garolfo profondamente diversa. Differente negli scorci del centro, differente nella sua quotidianità e differente nel modo di vivere il paese. Alla Busto Garolfo degli anni Ottanta è dedicata la mostra fotografica di Elvio Almasio organizzata dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, dal Circolo Culturale e Ricreativo (Ccr) della banca e da Bcc Insieme Mutua. Domenica 22 maggio, alle 11, nella sede del Ccr in via Giuseppe Verdi 19 a Busto Garolfo, si inaugura 'BustOttanta', 25 scatti realizzati dall’architetto e fotografo parabiaghese proprio all’inizio degli anni Ottanta. "Sono fotografie fatte non con lo scopo di cercare l’inquadratura più suggestiva e a effetto, ma con la precisa volontà di documentare il paese, in particolare l’abitato del centro", spiega Almasio. La mostra infatti nasce dalle fotografie scattate da Almasio in seguito a un incarico ricevuto. Ricorda: "L’Amministrazione comunale di allora mi aveva indicato quale professionista per il Piano di recupero del centro storico. Ho così passato in rassegna le vie e le piazze più centrali con lo scopo di documentare il quadro urbanistico. Ho conservato i quasi 200 scatti fatti e, riguardandoli recentemente, mi sono accorto di quanto Busto Garolfo sia cambiato in meno di mezzo secolo".

In circa 40 anni sono stati ridisegnati quartieri, rivisti gli spazi, recuperati edifici e realizzati di nuovi al posto di quelli più vecchi. "È una testimonianza importante di un passato ancora recente che però racconta una provincia che non c’è più e che rischia di essere dimenticata", osserva il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Roberto Scazzosi. "È una mostra che ribadisce l’importanza di non dimenticare le nostre radici, da dove arriviamo. Per un istituto di credito che proprio a Buisto Garolfo ha mosso i suoi primi passi ormai 125 anni fa è fondamentale restare ancorato ai valori che lo hanno fatto nascere: cooperazione, mutualismo e territorio non sono il frutto di una moda, ma l’espressione di una comunità che si è unita per affrontare insieme il futuro".
E aggiunge Maria Carla Ceriotti, presidente del Circolo Culturale Ricreativo della Bcc: "Sono immagini che documentano quanto sia cambiato il nostro vivere negli ultimi decenni e che ci permettono di fare un salto nella storia; immagini che, pur essendo state fatte non con lo scopo di essere esposte, assumono oggi un significato particolare nel loro saper raccontare la quotidianità di quegli anni. Con questa mostra vogliamo valorizzare la nostra sede facendola diventare un luogo aperto e uno spazio espositivo che nel corso dell’anno ospiterà altre mostre".

La mostra resterà allestita fino al 30 luglio con apertura ogni martedì dalle 10 alle 12 e giovedì dalle 21 alle 23. Ingresso libero.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento