meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, pioggia
Dom, 04/12/2022 - 11:50

data-top

domenica 04 dicembre 2022 | ore 12:50

Disegni e sorrisi per l'accoglienza

Sorrisi e cortesia. Così i profughi scappati dalla guerra in Ucraina vengono accolti nei due ‘hub’ dedicati all’accoglienza da parte dell’ASST Ovest Milanese.
Sociale / Salute - Disegni e sorrisi per l'accoglienza

Sorrisi e cortesia. Così i profughi scappati dalla guerra in Ucraina vengono accolti nei due ‘hub’ dedicati all’accoglienza da parte dell’ASST Ovest Milanese. La gentilezza di medici e infermieri che li visitano e verificano il loro stato di salute, accanto ai disegni realizzati dai bambini cittadini, è il tratto distintivo dell’area nel vecchio ospedale di Legnano (ma analoga situazione si presenta al Fornaroli di Magenta).

Ma come avviene l’accoglienza? Ricordiamo i passaggi fondamentali: Assistenza sanitaria ai cittadini ucraini in fuga dalla guerra e che arriveranno in Italia: ecco alcune fondamentali e necessarie indicazioni da parte di ATS Milano Città Metropolitana. Entro 48 ore dall’ingresso nel nostro Paese - Bisogna segnalare la presenza all’autorità di pubblica sicurezza (Questura, commissariati o Comuni - dove non ci sono i commissariati), compilando il modulo di dichiarazione di presenza, disponibile anche online, oppure al Consolato Generale d’Ucraina alla mail milanoconsolato1 [at] gmail [dot] com. Contemporaneamente, poi, si dovrà effettuare un test molecolare o antigienico Covid in uno dei punti hotspot del territorio (nel vecchio Ospedale di Legnano o al Fornaroli a Magenta).

Entro 5 giorni dall’ingresso in Italia va richiesto il codice STP per ricevere assistenza sanitaria gratuita consultando il sito dell’ATS, per conoscere le specifiche modalità (straniero temporaneo presente) oppure chiamando il numero verde 800894545. Quindi, verifica della situazione vaccinale, sia per quanto concerne il Coronavirus, sia per le ulteriori vaccinazioni.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento