meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 22°
Lun, 08/08/2022 - 23:20

data-top

martedì 09 agosto 2022 | ore 00:29

Prostata: Mater Domini centro multidisciplinare

Humanitas Mater Domini ha ottenuto il Bollino Azzurro per il biennio 2022-2023 da Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere.
Salute - Medici (Foto internet)

Humanitas Mater Domini ha ottenuto il Bollino Azzurro per il biennio 2022-2023 da Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, la prima edizione del riconoscimento nazionale assegnato agli ospedali che assicurano un approccio interdisciplinare nei percorsi di diagnosi e cura per le persone con tumore della prostata.

La neoplasia prostatica è ancora oggi una tra le malattie più diffuse negli uomini: in Italia sono circa 564.000 le persone con una pregressa diagnosi di tumore della prostata, pari al 19% dei casi di tumore nella popolazione maschile e ogni anno si contano circa 36.000 nuove diagnosi.

“Sconfiggere questo nemico è oggi possibile. I progressi della Ricerca Scientifica e della tecnologia, la diagnosi precoce e il supporto di un’équipe multidisciplinare sono gli alleati che abbiamo a nostra disposizione per rispondere tempestivamente ed efficacemente alla malattia, definendo percorsi di cura sempre più personalizzati sulle esigenze della persona. Questo premio riconosce l’impegno costante di tutti gli specialisti dell’équipe di Humanitas Mater Domini e il valore del modello di cura che da anni adottiamo nel nostro ospedale e che ci permette di stare accanto ai pazienti in tutte le fasi del loro percorso: dalla diagnosi all’intervento fino al follow-up”, commenta il dottor Gianluigi Taverna, responsabile Urologia dell’ospedale di Castellanza. Venerdì 18 marzo, un evento online gratuito per sfatare i falsi miti legati alla patologia.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento