meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Nuvole discontinue 17°
Mer, 05/10/2022 - 04:20

data-top

mercoledì 05 ottobre 2022 | ore 04:56

'Angeli' per i profughi

Tutti i giorni a fianco dei bisognosi e di chi è in difficoltà, adesso i City Angels si preparano ad accogliere i cittadini ucraini in fuga dalla guerra.
Milano / Sociale - City Angels

Tutti i giorni a fianco dei più bisognosi e adesso eccoli di nuovo pronti a fare la loro parte. Quando serve dare una mano, insomma, sai che sui City Angels puoi sempre contare; così, dopo gli aiuti (davvero tanti), che in questi anni hanno messo in campo e stanno continuando a portare avanti per i senzatetto e per chi, purtroppo, si è trovato o si trova in situazioni di difficoltà a Milano e in molte altre città della Lombardia e d'Italia, ora, appunto, si preparano ad accogliere i rifugiati ucraini in fuga dalla guerra e in arrivo nel nostro Paese.

"Un nostro volontario, a spese sue, sta già accogliendo, ad esempio, una mamma e sua figlia che sono scappate dalle bombe, mentre il padre e il figlio si sono uniti alla resistenza - spiega Mario Furlan, fondatore e presidente degli 'angeli di strada' - Quindi, come associazione abbiamo dato la massima disponibilità ad offrire ospitalità, fin da subito, a 40 e 50 persone in un centro a Milano che normalmente è adibito per i clochard. E, contemporaneamente, ci stiamo attivando anche per recuperare materiale da inviare in Ucraina".

Ancora una volta, dunque, servirà fare squadra. "Fondamentale, infatti, dovrà essere il coordinamento con la Prefettura e le istituzioni - afferma - Verosimilmente, comunque, ci sarà la stessa organizzazione che era stata promossa durante l'accoglienza ai profughi dell'Afghanistan. Più nello specifico, si individueranno delle strutture dove sistemare la gente, cercando di tenere unite le famiglie. Pertanto, è importante che la macchina della solidarietà si muova compatta".

LA MACCHINA DELLA SOLIDARIETA' DEI 'CITY ANGELS'

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento