meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 22°
Dom, 15/05/2022 - 23:50

data-top

domenica 22 maggio 2022 | ore 05:47

Salute dinamica e alimentazione

Il liceo europeo di Arconate ‘gemellato’ con l’ISIS Bernocchi per parlare di educazione alimentare. Lunedì 24 gennaio scorso un incontro.
liceo arconate.jpg

Corretta alimentazione, false credenze, relazione tra cibo e sport in fase adolescenziale, malnutrizione e fame nel mondo: sono questi i punti fondamentali toccati nell’incontro ‘Salute dinamica ed educazione alimentare’ proposto in contemporanea al Liceo di Arconate e d’Europa e all’ISIS Bernocchi di Legnano.

Lunedì 24 gennaio, le otto classi del Biennio del Liceo e le venti classi seconde dell’ISIS hanno partecipato ad una coinvolgente conferenza on-line. I relatori sono stati il professor Giovanni Catizone (docente di Scienze Motorie presso ISIS Bernocchi di Legnano, docente di Teoria e Metodologia del Tennis presso l’Università Cattolica di Milano, Tecnico Nazionale Tennis e responsabile Area Motoria della Federazione Italiana Tennis e della Scuola dello Sport di Roma) e la dottoressa Erminia Ebner (educatrice alimentare della Federazione italiana tennis e della Scuola dello sport).

“La discussione è stata piacevole e brillante in quanto gli allievi sono stati totalmente coinvolti con numerose domande; ringraziamo la preside Annalisa Wagner del Bernocchi di Legnano per l'ospitalità e i relatori che sono intervenuti a titolo gratuito” - spiegano le docenti di Scienze Motorie del Liceo di Arconate, Maria Paola Colombo e Patrizia Nitti, che hanno creato i contatti necessari col collega di Legnano per creare il ’gemellaggio’ tra le due scuole con il fine di perseguire obiettivi comuni. L’incontro rientra nel 'Progetto Salute' dei due Istituti e nel progetto di solidarietà e educazione civica ‘Corsa contro la fame’ per il Liceo di Arconate.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. La gratuità del servizio è possibile grazie agli investitori pubblicitari che si affidano alla nostra testata. Se vuoi comunque lasciare un tuo prezioso contributo scrivi ad amministrazione [at] comunicarefuturo [dot] com
Grazie!

Invia nuovo commento