meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Mer, 17/04/2024 - 06:50

data-top

mercoledì 17 aprile 2024 | ore 07:17

Articoli di Studio Legale Guffanti

Controlli più stringenti nelle località da “seconda casa”: il comune può negare la residenza anche se i controlli dei vigili sono stati fatti in orario d’uffico.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

Con l’Ordinanza n. 8982 del 30 marzo 2023, la Suprema Corte di Cassazione ha respinto il gravame proposto avverso la sentenza di secondo grado - emessa dalla Corte d’Appello di Aquila – a conferma della sentenza di primo grado, con la quale era stata rigettata la domanda di una donna che si era vista cancellare il nominativo dai registri dell’anagrafe del Comune.  continua... »

Nel caso in cui una cessione di azienda o di ramo venga, per una qualsiasi ragione, dichiarata invalida, l’obbligo di pagare i contributi previdenziali rimane a carico del cedente l’azienda, anche per il periodo in cui la cessione è rimasta in itinere.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

Con il contratto di cessione di azienda si trasferiscono tutti i beni e i rapporti che costituiscono l’asset aziendale, mantenendo la sua identità ed il valore economico-produttivo. Si ha trasferimento del ramo di azienda allorquando vengano trasferiti i soli rapporti e beni relativi al ramo ceduto.  continua... »

La Legge di Bilancio è intervenuta a prorogare gli esoneri contributivi già esistenti, modificando talvolta la disciplina legislativamente prevista.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

La Legge di Bilancio per il 2023 (L. 29 dicembre 2022, n. 197) è intervenuta a prorogare gli esoneri contributivi già esistenti, modificando talvolta la disciplina legislativamente prevista.
In primo luogo, è di estremo interesse l’esonero sulla quota dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti a carico del lavoratore e le novità per esso introdotte. Il detto esonero è riconosciuto esclusivamente sulla quota dei contributi IVS a carico dei lavoratori:  continua... »

Non sussiste quindi alcun obbligo per il datore di lavoro di verificare l'esistenza in azienda di altre posizioni utili presso cui ricollocare il dipendente.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

È la Cassazione a mettere ordine in materia di licenziamento individuale di un lavoratore che ricopre incarichi dirigenziali e lo fa con la recentissima sentenza n. 1581 del 19 gennaio 2023.
In primo luogo, i Giudici di legittimità affrontano il problema dell’obbligo di “repêchage da parte del datore di lavoro che intenda licenziare un dipendente in posizione di dirigente.  continua... »

Il regolamento di condominio non può escludere alcuni condomini dalla comproprietà del lastrico solare.
Consulente Legale - Logo studio Guffanti

La Corte di Cassazione, con una recente Sentenza, si è occupata dell’esclusione di alcuni condomini dalla comproprietà del lastrico solare attraverso una previsione del regolamento condominiale. Nel caso di specie, il regolamento condominiale prevedeva che il lastrico solare fosse di proprietà dei soli titolari degli appartamenti, escludendo i titolari dei negozi presenti nello stabile. Sulla base di detta previsione, i proprietari dei negozi erano stati esclusi dal rimborso per aver acconsentito all’installazione di un’antenna sul tetto del locale lavatoio.  continua... »