meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto 11°
Dom, 11/04/2021 - 19:50

data-top

domenica 11 aprile 2021 | ore 20:17

"Raccogliete le deiezioni"

L'appello del sindaco di San Giorgio su Legnano, Walter Cecchin. Ecco anche una vera e propria campagna di sensibilizzazione tra la cittadinanza. "Rispettiamo l'ambiente".
Territorio - Deiezioni canine (Foto internet)

Nonostante i numerosi appelli, il malcostume non da segni di arretramento. Almeno da parte di alcune persone. Ecco che allora, fedele al motto "repetita iuvant", il sindaco di San Giorgio su Legnano, Walter Cecchin, ribadisce a chi è proprietario di cani l'invito a raccogliere le deiezioni dei loro amici, evitando di lasciarle su aree verdi e parcheggi dove vi possono incappare spiacevolmente altri concittadini. Ma il primo cittadino non si limita all'appello generale. Ha infatti promosso, d'intesa con i commercianti, un'iniziativa concreta volta ad accrescere la sensibilità verso il problema. "E' iniziata con i nostri negozi di vicinato - spiega - la distribuzione di semplici manifesti per invogliare le persone a essere civili e rispettare il luogo dove tutti viviamo". Perché se il cane ha le sue sacrosante esigenze fisiologiche da soddisfare, esiste anche l'esigenza delle persone di poter disporre di camminamenti lungo i quali non imbattersi in campionari di lordura. Un discorso che abbraccia anche il mondo della scuola. "Tra qualche decina di giorni - scrive Cecchin in una nota - saranno pronti anche gli striscioni da esporre in Comune, alla scuola Media e alla Materna, e per circa sessanta giorni è prevista una campagna di sensibilizzazione sui pali dell'illuminazione pubblica". Insomma, la logica è questa: riempiremo il paese di inviti a raccogliere le deiezioni canine e, a furia di leggerli dovunque, il discorso entrerà in testa una volta per tutte. Cecchin fa appello anche ai ragazzi e alla loro creatività: "Mi piacerebbe molto - prosegue - se fosse possibile coinvolgere i nostri studenti della scuola per produrre dei disegni con slogan, per una campagna di sensibilizzazione che parte dalla scuola per entrare poi nelle case di ogni famiglia". Una scuola che faccia .... scuola, di rispetto per l'ambiente. Cecchin è fiducioso nel fatto che il problema si possa risolvere senza dover organizzare, come richiestogli da taluni cittadini, un supplemento di sorveglianza a mezzo telecamere. "Io dico - conclude - che ci vuole solo cultura perché chi raccoglie semina civiltà".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento