meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno 24°
Dom, 13/06/2021 - 23:50

data-top

martedì 15 giugno 2021 | ore 14:03

"Prof... insegnaci da lassù"

Dolore e lacrime all'istituto comprensivo 'don Lorenzo Milani' di Turbigo. La scuola piange la professoressa Maria Luisa Ronzio, volata via per sempre qualche giorno fa.
Scuola - La professoressa Maria Luisa Ronzio

La vita intera dedicata alla scuola ed agli studenti. L'insegnamento che si mischiava, diventando una cosa sola, con le cure e l'attenzione che, quotidianamente, dava ai 'suoi' ragazzi; li ha seguiti passo dopo passo, li ha visti crescere e, se qualcuno di loro aveva bisogno di un consiglio o di un sostegno, lei c'era. Una professoressa d'altri tempi, di quelle che, solo a guardarla, capivi fin da subito che ti avrebbe trasmesso tanto e che tutto questo ti sarebbe rimasto per sempre. "Ti pensiamo serena, decisa, con passo leggero e fermo, entrare nell’atrio, sorridere, salutare e conversare in modo generoso, senza risparmiarti. Vogliamo ricordarti così, armata solamente della tua magica ingenuità”. La voce è rotta dall'emozione, nella testa e nei cuori un mix di immagini (tante, tantissime); là nei corridoi e nelle aule dell'istituto comprensivo 'don Lorenzo Milani' di Turbigo, poi, il silenzio e un grande senso di vuoto che si accompagnano ad un immenso "Ciao". Già, perché, purtroppo, dalle scorse ore la prof. Maria Luisa Ronzio non c'è più, volata via. "Ci mancherà moltissimo - dice la dirigente scolastica, Giuseppa Francone - Un dolore ed una perdita enorme per la nostra scuola. Una figura e un vero e proprio punto di riferimento per ciascuno di noi. Questa era la sua 'seconda casa' e, siamo sicuri, che, anche da lassù, continuerà a starci accanto e a guidarci". Docente di francese, dopo una parentesi a Robecchetto, era diventata insegnante di ruolo, ormai quasi 20 anni fa, alle Medie di via Trieste, appunto, a Turbigo e qui era stata capace, con la sua spontaneità e la sua generosità, di conquistare tutti. "Vogliamo esserti vicini proprio nel tempo in cui si deve stare distanti. Vogliamo parlarti sottovoce proprio quando troppe sirene urlano. Vogliamo abbracciarti proprio quando ci è negato farlo - hanno scritto sul sito dell'istituto - Ti ricorderemo per il tuo carattere mite, per la generosità, per la disponibilità ad aiutare gli altri e per i tuoi sorrisi sinceri, aperti, disarmanti. Bon voyage cara professoressa, gli angeli saranno felici di accompagnarla verso il regno della pace e della serenità".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento