meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo sereno
Sab, 23/01/2021 - 16:50

data-top

sabato 23 gennaio 2021 | ore 17:35

Covid: la situzione migliora, ma...

Ora la grande domanda è: cosa accadrà nelle prossime settimane? Ci sono rischi di ripresa del contagio? Ricordiamo che ogni giorno 'vediamo' la situazione di 14 giorni prima.
Inchieste - Andamento Coronavirus in Italia da 'Predire è meglio che curare' al 27 novembre 2020

Se Regione Lombardia e altri territori cambiano colore, passando dal rosso all'arancio, è un segno evidente di come molti indici stiano migliorando. Ma che la situazione sia lontana dall'essere sotto controllo è ben chiaro a tutti: tanti, tantissimi, nuovi positivi giornalieri e un numero di decessi ancora troppo elavato. Vite umane che non torneranno e che, se si prendevano le misure di contenimento per tempo, probabilmente si potevano salvare.
Ma ora la grande domanda è: cosa accadrà nelle prossime settimane? Ci sono rischi di ripresa del contagio? Ricordiamo che ogni giorno 'vediamo' la situazione di 14 giorni prima.
Lasciamo così spazio all'analisi della pagina 'Predire è meglio che curare' a cui collabora un esperto da noi più volte interpellato, Davide Tosi, analista di 'Big Data' e professore all'Università degli Studi dell'Insubria e professore aggiunto in Bocconi a Milano.

1) Siamo in un chiaro trend di decrescita di tutte le curve (manca solo l'inversione della curva dei decessi che avverrà fra qualche giorno), MA i valori assoluti sono ancora molto alti (circa 6.000 contagi / gg normalizzati, che equivalgono a circa ulteriori 3.000 decessi settimanali fra due settimane, e sappiamo bene che il futuro delle prossime settimane è già scritto)
2) gli indici R0(t) sono scesi sotto il valore critico < 1 in molte regioni, province e anche il dato nazionale è leggermente inferiore a 1, MA sappiamo anche che la soglia di sicurezza è R0(t)<0,5
3) la pressione sul SSN si sta allentando MA le forze e le risorse materiali e umane dei nostri ospedali sono allo stremo
Cambiano i colori, MA NON DEVE CAMBIARE LA NOSTRA RESPONSABILITA', ATTENZIONE, E RISPETTO VERSO NOI STESSI E IL PROSSIMO.

Inizia anche lo "svuotamento" delle TI. Continua la discesa delle Ospedalizzazioni e dei nuovi casi giornalieri. A fine mese arriveremo anche al picco dei decessi e all'ingresso del plateau per la curva dei contagi totali (i.e., vedremo il flesso che ci porterà lentamente verso l'appiattimento della curva).
Buone notizie ma dobbiamo avere ancora molta pazienza, rispettare le regole, fare attenzione, perchè far rialzare le curve è un attimo con questi valori assoluti ancora così alti.

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento