meteo-top

Milano / Malpensa

Malpensa Cielo coperto, leggera pioggia
Ven, 22/01/2021 - 15:50

data-top

venerdì 22 gennaio 2021 | ore 16:30

Riqualificazione ex Rede

Recupero dell'area ex Rede, dove dovrebbe peraltro sorgere la nuova biblioteca destinata a potenziare l'offerta culturale e libraria rispetto all'attuale struttura di via Brisa.
Parabiago - Riqualificazione ex Rede (Foto internet)

Nelle sue parole ricorrono concetti di tutto rilievo: multiculturalità, socialità, riorganizzazione urbana e sicurezza. E, non da ultimo, nuova visione di città, uno degli elementi portanti di quest'ultima, per il sindaco di Parabiago Raffaele Cucchi, è la riqualificazione del centro cittadino. Che, a sua volta, passa per il recupero dell'area ex Rede, dove dovrebbe peraltro sorgere la nuova biblioteca destinata a potenziare l'offerta culturale e libraria rispetto all'attuale struttura di via Brisa. "E' essenziale - spiega Cucchi - che nella nostra comunità si possa tracciare sempre più un ponte tra cultura e socialità, questo lo si può fare attraverso una nuova visione di città". Un progetto, quello di dare un irrobustimento al centro cittadino, che va a saldare tra loro varie componenti, non soltanto l'area ex Rede ma anche la biblioteca e Villa Corvini. Un elemento sottolineato anche dalle parole del consigliere di maggioranza Guido Scalvini: "Il progetto ex Rede - afferma - si pone come operazione della massima rilevanza per il futuro della socialità del nostro comune, nell'ambito di una riqualificazione complessiva del centro cittadino, la nostra città merita di essere vissuta mettendo a disposizione dei cittadini luoghi sempre più fruibili e coinvolgendo i giovani in questo disegno delle diverse fasi della vita quotidiana". La riqualificazione passa peraltro, ad avviso della giunta parabiaghese, anche da altri due aspetti non meno essenziali: l'attenzione allo sviluppo delle frazioni e il recupero delle aree dismesse. Tutto in moto rettilineo? Non proprio. Le parole della consigliera del Pd Alessandra Ghiani hanno infatti disegnato qualche motivo di perplessità: "Il programma di quest'amministrazione si muove chiaramente in continuità con quello dell'Amministrazione precedente - esordisce - restano diversi problemi aperti, però, della nuova biblioteca si parla dal 2016, ci fu presentato un progetto faraonico per la riqualificazione di quella di via Brisa ma poi non se ne è fatto nulla, ci ritroviamo sempre con la stessa biblioteca, per quanto concerne la riqualificazione del centro cittadino ritengo sia stato perso del tempo prezioso".

Sostieni


Siamo al lavoro per offrire a tutti un’informazione precisa e puntuale attraverso il nostro giornale Logos, da sempre gratuito. In queste settimane la pubblicità con la quale riusciamo a garantirti tutto questo, gratuitamente, senza chiederti nulla in cambio, si è ridotta a causa delle conseguenze dell’emergenza Coronavirus. Se puoi, ti chiediamo di sostenere il giornale online con un piccolo contributo.
Grazie!

Scegli il tuo contributo

Invia nuovo commento